Atene, 6 aprile 1896: 125 anni fa i primi Giochi Olimpici dell’era moderna

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
EVeiztyWsAUFW63

Il 6 aprile 1896 furono inaugurati a Atene i Giochi della prima Olimpiade dell’era moderna. L’evento durò 10 giorni e fu il più grande avvenimento sportivo internazionale dell’epoca, con circa 240 atleti provenienti da 14 paesi che gareggiavano in 43 eventi. Circa due terzi degli atleti comunque erano greci. L’americano James Connolly divenne il primo campione olimpico dei Giochi moderni, vincendo il salto triplo. Ma il vero successo dei Giochi arrivò quando il greco Spiridon Louis vinse la maratona, disciplina introdotta per commemorare la leggenda di Fidippide il soldato ateniese che portò la notizia della vittoria sui persiani nella battaglia di Maratona nel 490 a.C.. Gli antichi giochi olimpici si tennero a Olimpia tra il 776 a.C. e il 393 d.C.. Dopo più di 15 secoli, il barone francese Pierre de Coubertin – conosciuto come il fondatore delle Olimpiadi moderne – propose di far rivivere la fiamma dei Giochi Olimpici. Nel 1894 al Congresso Internazionale di Parigi fu raggiunto un accordo per ripristinare le Olimpiadi e designare la Grecia come Paese ospitante. I Giochi Olimpici di Tokyo 2020, ritardati di un anno a causa della pandemia di COVID-19, sono previsti dal 23 luglio all’8 agosto e le Paralimpiadi dal 24 agosto al 5 settembre –

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Blocco edilizia in centro a Firenze, l’allarme di Feneal Uil,

Sono convinto da tempo che il muro di incomunicabilità tra

I carabinieri del Nas hanno oscurato 102 siti web dove

TORINO – “Sogno un’arte equilibrata, pura, tranquilla, senza soggetto inquietante

IL TEATRO RAGAZZI A CASA TUA Domenica 28 febbraio 2021,

Siamo felici di festeggiare un grande traguardo: in presenza della

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.