Covid, Galli: “Se vaccini molto e rapidamente riesci a bloccare la trasmissione del virus”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
galli

Migliorare l’efficacia della campagna di vaccinazione per arginare la diffusione del coronavirus. Lo sottolinea Massimo Galli, primario del reparto malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, a Otto e Mezzo, programma condotto da Lilli Gruber su La7. “Bisogna pensare ad una exit strategy che ci garantisca alternativa – spiega il virologo -. La produzione del vaccino non si allestisce in due minuti, gli impianti non sono semplici da mettere in piedi da un giorno all’altro, ma come Italia e come Europa bisogna cominciare a pensarci e anzi bisognava farlo prima”. E aggiunge: “Se vaccini molto e rapidamente riesci a bloccare la trasmissione del virus. Se vaccini in maniera troppo diluita nel tempo non ottieni l’effetto di contenimento complessivo del virus e consenti la circolazione di varianti”. Sulla fine dell’epidemia Galli è stato chiaro: “Tra un anno potremmo vedere la prospettiva rosea ed esserne fuori. Dobbiamo tener duro”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Ma #Salvini sta diventando la sua ossessione. Se vuole il

“Per trasformare l’Europa in un continente a zero emissioni di

Con l’arrivo della bella stagione ed il diffondersi di pollini

E’ stata del cento per cento l’adesione da parte dei

Il primo obiettivo dell’Italia dopo la Conferenza di Berlino deve

Femminicidi. Coordinamento 21luglio Palermo: “Chiediamo l’assunzione di responsabilità di tutte

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.