ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

“Mi pare prematuro e difficile decidere oggi cosa fare nelle scuole a settembre o ottobre

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
scuola

Sarebbe stato più opportuno aspettare come evolverà la situazione a giugno e luglio, e poi decidere. Serve molta cautela e più tempo per le decisioni”. Lo afferma all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova e componente della task force Covid della Regione Liguria, commentando alcune delle misure (divisori tra i banchi, visiere e mascherine) annunciate dalla ministra della Scuola, Lucia Azzolina, per il rientro a scuola a settembre.

“Ho dubbi sulle barriere tra un banco e l’altro – spiega Bassetti – soprattutto perché occorre anche considerare alcuni punti: come entreranno negli istituti i ragazzi? Come faranno la ricreazione? Come si muoveranno? Non faranno assembramenti? Ho poi l’impressione, da quello che mi viene detto, che nelle scuole italiane manchino completamente i distributori di gel alcolici o i lavandini dove ci si possa lavare le mani in sicurezza, che è una delle misure più importanti in questa fase”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Al Diario di Pinocchio 20202065 di Roberto Corradino il Premio

sgarbi

ROMA  – “Spero che al più presto Vittorio Sgarbi venga

Oggi la Giunta provinciale ha approvato, su indicazione dell’assessore provinciale

Terza e ultima seduta di allenamento nel pomeriggio a Coverciano

PRATO – Ha denunciato di essere stato licenziato perché disabile:

‘Apprendiamo dalla stampa internazionale che Christine Lagarde si sarebbe scusata

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.