8 marzo: Lega, per emancipazione femminile c’è ancora molto da fare

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
lavoro donne

Trieste – “La ricorrenza dell’8 marzo è il simbolo che unisce tutte le donne italiane che attraverso le loro esperienze, azioni ed esempi in famiglia, nel lavoro, nel volontariato e nelle istituzioni, hanno contribuito a costruire l’Italia di oggi e quotidianamente continuano a sostenere lo sviluppo della nostra società e della nazione”.

Lo afferma in una nota il Gruppo della Lega in Consiglio regionale, in riferimento alla Giornata internazionale dei diritti della donna.

“Per traguardare la parità di genere – prosegue la nota del Carroccio – non basta proclamarsi progressisti a parole e non esserlo nei fatti. Occorre garantire concretamente a chiunque le stesse opportunità, valorizzando competenze, serietà e impegno, prima ancora di considerare freddi rapporti numerici”.

“In occasione di questa importante ricorrenza – concludono gli esponenti regionali della Lega – rivolgiamo un pensiero a tutte le donne vittime di violenza e femminicidio. Rimarchiamo, infine, che il mancato rispetto della donna è inconcepibile e inconciliabile con i principi cardine della nostra società libera, democratica, occidentale e moderna”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Questa mattina mi sono recato in visita alla Casa Circondariale

Si è svolta presso la libreria Feltrinelli, nei locali della

Ancora tre anni con Renzi che ricatta e minaccia il

«Quello a cui abbiamo assistito in Senato ieri è stato

Si chiamano siblings i fratelli o le sorelle di bambini

I carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno arrestato due cittadini

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.