A Bologna un centro benessere per i pazienti del Sant’Orsola

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Cna-Cna-Impresasensibile-e-Fondazione-SantOrsola-firma-2--e1561476740496-768x511

“L’obiettivo del malato è sentirsi come a casa sua, lui e la sua famiglia. Per questo abbiamo ritenuto molto importante il progetto ‘Al Sant’Orsola come a casa’, perché rientra in quello che CNA Impresasensibile punta a valorizzare, la dignità della persona”. È quanto ha sottolineato Maria Fermanelli, presidente di CNA Impresasensibile Onlus in occasione della firma con la Fondazione Sant’Orsola dell’accordo per realizzare un centro per il benessere dei ricoverati nel padiglione più grande del Policlinico di Bologna, da cui far partire in un secondo momento servizi al letto del paziente in tutto l’ospedale. Il progetto è stato lanciato dalla Fondazione Policlinico Sant’Orsola grazie al finanziamento di 30mila euro da parte di CNA Impresasensibile Onlus e con la collaborazione di CNA Bologna.

Il finanziamento, frutto del 5xmille, consentirà l’avvio del progetto e CNA Bologna coordinerà le aziende del settore benessere e i volontari di CNA Pensionati che saranno in prima linea nella realizzazione del progetto.

La presidente di CNA Impresasensibile mette in rilievo che l’iniziativa valorizza anche “la dignità del lavoro, quello di acconciatori, estetiste, podologi che saranno protagonisti del progetto. Azienda e professionisti – ha sottolineato – spesso sottoposti a concorrenza sleale che invece mettono in campo ancora una volta la loro progettualità e il loro valore. CNA raccoglie tante anime è un forte elemento di aggregazione, è attenta alle fragilità ed è attenta al lavoro. Lo sforzo di CNA Impresasensibile è dare opportunità perché vengano date risposte a queste richieste. Non è semplice charity – ha concluso – ma rappresenta il profondo legame identitario della stessa CNA con le sue aziende e con la società civile”.

“L’impegno di CNA e delle sue aziende per il welfare di comunità è sempre più concreto e le azioni che sta mettendo in campo al Policlinico Sant’Orsola lo testimoniano – ha indicato Andrea Santolini, vicepresidente CNA Bologna – Grazie allo straordinario impegno dei nostri professionisti e professioniste del benessere offriamo già un sostegno importante alle pazienti in chemioterapia con ‘Make-Up, un trucco per star meglio’. È importante che la Fondazione Sant’Orsola appena nata abbia subito coinvolto CNA in un’altra azione per il benessere dei pazienti”.

“La Fondazione ha appena tre mesi di vita – ha spiegato il presidente Giacomo Faldella – ma la generosità dei bolognesi sta già sostenendo la realizzazione di importanti progetti. ‘Al Sant’Orsola come a casa’ è sicuramente uno di questi”, ha aggiunto Faldella ricordando che il progetto è nato dal coinvolgimento di medici e infermieri. Il progetto “aiuterà davvero i pazienti con servizi elementari e concreti a stare meglio con se stessi anche in ospedale”. Infine è un progetto importante anche “per il coinvolgimento di CNA che per questo sforzo comune ha messo in campo risorse economiche e volontari, ma anche le proprie competenze e la propria creatività, per trovare insieme le soluzioni migliori”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Adesso, grazie al lavoro dei ragazzi del #Meetup di Avola,

“L’Europa tiene a freno l’ondata nera e sovranista, ma preoccupa

L’Italia punta ad avere un ruolo di avanguardia in Europa

Parla di “una nuova visione” per il Pd, il presidente

salute

La desensibilizzazione per i bambini con allergia all’arachide accresce il

DAL CODACONS DUBBI SULL’UTILIZZO DEI DATI PERSONALI DEGLI UTENTI RACCOLTI

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.