A Saucerful Of Secret Songs: i Big One tornano dal vivo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Big One

Sei concerti in Olanda dal 26 novembre, un nuovo tour teatrale in Italia dal 10 gennaio per la popolare tribute band dei Pink Floyd, considerata dalla critica la migliore in Europa
Con il concerto al Melkweg di Amsterdam tornano dal vivo i Big One, la più apprezzata tribute band europea dei Pink Floyd, artefice di un nuovissimo show intitolato A Saucerful Of Secret Songs! Dopo il recente successo – straordinario sold out – al Teatro Auditorium S. Chiara di Trento, dal primo dicembre i Big One saranno in tour in Olanda (Amsterdam, Haarlem, Utrecht, Middelburg, Uden e Breda), dal 10 gennaio 2020 con il concerto al Blue Note a Milano comincerà il loro tour italiano, che toccherà dodici città con dei concerti già annunciati in teatri prestigiosi. Si tratta di un duplice evento importantissimo per la band veronese, nota a livello internazionale per la riproduzione fedele delle sonorità e degli arrangiamenti dei Pink Floyd, con una strumentazione vintage e un visionario light-show in perfetta armonia con l’immaginario Floydiano.

Il riferimento a A Saucerful Of Secrets (pubblicato nel giugno 1968) è voluto visto che per l’occasione i Big One interpreteranno alcuni brani dal secondo album dei Pink Floyd, ma rivisiteranno anche l’intero repertorio allo scopo di offrire un vero e proprio “scrigno di canzoni segrete”. Durante la prima parte del concerto la band proporrà una successione di brani tratti dai primi due album e dal celeberrimo The Dark Side of the Moon; nel secondo set ci sarà una reinvenzione del meglio della musica floydiana fino al loro ultimo The Endless River. Dichiara il chitarrista e leader Leonardo De Muzio, intervistato da Athos Enrile: “Quasi ogni anno aggiorniamo il repertorio. Quello dei Pink Floyd è talmente vasto che ci possiamo permettere di aggiornarlo per buona parte della durata della scaletta. Stavolta portiamo in giro un po’ di brani dal loro esordio fino a A Saucerful of Secrets. In realtà, a parte un paio di brani di quell’album, riproponiamo anche pezzi antecedenti e successivi, intervallati anche da brani più recenti. Cerchiamo di accontentare – rimanendo nel tema del titolo dello spettacolo – anche chi conosce solo i brani per cui i Floyd sono diventati famosi. Si tratta proprio di uno scrigno di canzoni segrete che però non intendo rivelare: il pubblico scoprirà tutto ai nostri concerti”.

Nati nel 2005, protagonisti di tour italiani ed esteri che li hanno consacrati come migliore tribute band floydiana in Europa, i Big One hanno quattordici anni di attività durante i quali hanno attinto a piene mani dai classici di tutta la produzione dei Pink Floyd, spaziando dal periodo psichedelico dei primi anni ’70 fino agli album più recenti, riproponendo in maniera fedele sonorità e arrangiamenti con i quali David Gilmour, Roger Waters, Syd Barrett, Nick Mason e Rick Wright hanno fatto la storia del rock. Sottolinea Di Muzio: “Siamo l’unico gruppo italiano a suonare questo genere nel Nord Europa, questo ci lusinga molto. È il sesto anno che ci chiamano. Siamo diventati un vero riferimento in quei paesi molto diversi dall’Italia, dove la gente conosce molto più in profondità la musica dei Pink Floyd, non vuole ascoltare solo le hit e ama i brani meno conosciuti”.

I Big One tornano sul palco con l’organico a settetto (Leonardo De Muzio, Luigi Tabarini, Stefano Raimondi, Stefano Righetti, Marco Scotti, Debora Farina e Pamela Perez) e con il consueto live-set caratterizzato da un allestimento di suoni, luci e video fedele al clima floydiano, ma soprattutto con il rigore e la passione: “Col passare degli anni miglioriamo sempre il repertorio, per qualità e particolari aggiunti. Ci atteniamo, diversamente da tante cover band, alla vera essenza del gruppo inglese, ai loro migliori live, ai veri Pink Floyd. Mettiamo tanta passione nel fare ciò che proponiamo al pubblico. Non basta rifare le stesse note per essere una tribute band. Oggi ci provano in tanti, hanno capito che c’è un buon ritorno, anche economico, ma pochi ci riescono. Devi averla dentro quella musica e noi modestamente l’abbiamo!”.

Big One, The Voice and Sound of European Pink Floyd Show presents:
“A Saucerful of Secrets Songs”

“A Saucerful of Secrets Songs Tour”:

26 novembre Melkweg, Amsterdam
27 novembre Patronaat, Haarlem
28 novembre De Helling, Utrecht
29 novembre De Spot, Middelburg
30 novembre De Pul, Uden
1 dicembre Mezz, Breda
10 Gennaio Milano, Blue Note
16 Gennaio, Modena, Teatro Storchi
25 Gennaio, Pinerolo (TO), Teatro Sociale
21 Febbraio, Mestre, Teatro Corso
22 Febbraio, Vicenza, Teatro Astra
28 Febbraio, Ferrara, Teatro Nuovo
29 Febbraio, Varese, Teatro Openjobmetis
27 Marzo, Pescara, Teatro Massimo
28 Marzo, Pesaro, Teatro Sperimentale
03 Aprile, Belluno, Teatro Comunale
14 Maggio Torino, Teatro Altieri
25 Ottobre Milano, Teatro dal Verme

BIG ONE:

Leonardo De Muzio: chitarra solista, voce, synth, arrangiamenti;
Luigi Tabarini: basso e voce;
Stefano Raimondi: batteria e percussioni;
Stefano Righetti: organo Hammond, piano, synth, sequenze, voce;

Special Guests:
Marco Scotti: sax;
Debora Farina e Pamela Perez: cori

http://www.bigoneproject.it

http://www.facebook.com/BIG-ONE-The-European-Pink-Floyd-Show-38516065853

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

La Fiorentina gioca bene, crea occasioni e ferma la Juventus,

Matteo Renzi a pallettoni contro il governo alla Repubblica delle

Livorno – All’incirca tremila i cuori amaranto che nella serata

Cerimonia sentita al Doss Trento, per l’inaugurazione del rinnovato Museo

Si è svolta ieri  la riunione in Task Force regionale

Al Gay Pride di Torino entra a gamba tesa il

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.