ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Al centro c’è un uomo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
conte

Solo, nel bel mezzo della tempesta perfetta.
Un avvocato che si è trovato suo malgrado a vestire l’incarico di Presidente del Consiglio nel pieno della più grave crisi economica e sanitaria della storia della Repubblica.
E lo fa, da due mesi, con dignità, serietà, fermezza, coraggio – sì, perché ci vuole coraggio – rispondendo colpo su colpo senza mai urlare, sopportando gli insulti, dovendo mettere insieme una quantità di interessi in gioco, esigenze infinite, sotto il peso di una pressione umana, mediatica e politica che schiaccerebbe chiunque.

Sulla destra (anche se non potete vederla) una massa urlante che si fa chiamare opposizione, e che dall’inizio di questa crisi non ha fatto altro che urlare, seminare bufale, delegittimare il governo, cercare lo sgambetto, lucrare sulla pelle e sulla disperazione delle persone.
E che anche oggi, di fronte a un’informativa delicata e importante come questa, invece di stringersi attorno a chi ha l’ingrato compito di guidare la barca nella tempesta, cosa fa?
Sguinzaglia le bestie sui social, dà in pasto Conte all’ennesima violentissima campagna d’odio, mentre dai propri banchi i senatori di Lega e Fratelli d’Italia urlano, strepitano fino a far sospendere il discorso del premier.

E al di fuori ci siamo noi, cittadini ed elettori.
Noi che assistiamo ogni giorno a questo spettacolo indecente, sapendo che nessuno ha la bacchetta magica, che i problemi sono di una complessità inaudita, ma consapevoli che, oggi, a gestirli c’è quell’uomo lì.
E dall’altra parte – Dio solo sa quanto siamo stati fortunati – i cosiddetti sovranisti, quelli che si riempiono la bocca del “bene dell’Italia” e puntualmente votano contro. Sempre.

Oggi, qui, di fronte a tutto questo, possiamo dire davvero ad alta voce quello che forse nessuno di noi fino a mesi fa avrebbe nemmeno lontanamente immaginato: siamo in buone mani.

Vada avanti, Presidente!                                                                                                                            Lorenzo Tosa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Ancora una volta i numeri sono impietosi per questa città,

“VENEZIA CAPITALE MONDIALE DELLA SOSTENIBILITA”, IL MINISTERO PER LA PUBBLICA

sileri

Solo lo scorso anno sono stati stimati 377mila nuovi casi

deluca

“La nuova ondata di emergenza impone in queste ore decisioni

Da quando siamo al Governo, a dispetto della narrazione distorta

Ieri l’Europa era in Libia. I ministri degli Esteri dei

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.