Al Palio di Siena trionfa Tittìa per la contrada della Giraffa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
palio

Il fantino Giovanni Atzeni detto “Tittìa” ha vinto il Palio di Siena dedicato alla Madonna di Provenzano.

Per Atzeni, 34enne di madre tedesca e padre sardo di Nurri, è la sesta vittoria al Palio. Ha trionfato coi colori della Giraffa in groppa al cavallo Tale E Quale.

IL FANTINO. Per Giovanni Arzeni è la sesta vittoria in piazza del Campo dopo quelle del luglio 2007 (Oca – Fedora Saura), 2 luglio 2011 (Oca – Mississipi), 2 luglio 2013 (Oca – Guess), 16 agosto 2013 (Onda – Morosita Prima) e 17 agosto 2015 (Selva – Polonski). Il talentuoso fantino ha vinto anche tre volte il Palio di Asti (2003, 2007, 2016), 3 volte il Palio di Legnano (2011, 2015, 2017), il Palio di Fucecchio (2005), il Palio di Castel del Piano (2008) e il Palio di Piancastagnaio (2010).
IL CAVALLO. Come riportato da spoonriver.biz “Tale E Quale è figlio di Tiglio de Ureco e Varli, nato in Sardegna a Bortigali nel 2012, è stato allevato da Pietro Piras. Esordisce a 3 anni sotto la guida del trainer Antonio Cottu, su di lui erano riposte grandi aspettative, che non si sono materializzate nel corso della stagione. Gli appassionati di Mezzosangue si ricorderanno del fenomeno della madre Varli, una vera campionessa. Il suo buon sangue lo ha trasmesso ai figli, tra i quali: Freesby, Lymbara, Ogiva e Santu Padre, tutti plurivincitori”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

L’avanzata dei cambiamenti climatici porta con sé una crescita degli

Pubblicati i risultati clinici di Fase III del farmaco, il

I canapa shop sono legali grazie alla legge 242 del

Dalle vette dolomitiche alle profondità della Terra alla scoperta delle

È nata in Lombardia, e precisamente a Lissone in provincia

PORDENONE – Adattarsi al cambiamento è il grande insegnamento che

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.