Alitalia, non ci sono i fondi per pagare in tempo gli stipendi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
alitalia

Alitalia non riesce a pagare per tempo gli stipendi dei dipendenti, le condizioni di mercato e lo stato in cui versano le casse dell’azienda non lo consentono.

Alitalia non avrebbe i fondi necessari per pagare in tempo gli stipendi ai dipendenti della compagnia di bandiera di fatto statalizzata dall’attuale governo.

A dirlo è stato il commissario straordinario di Alitalia Giuseppe Leogrande ai sindacati, questi ultimi convocati dalla dirigenza Alitalia urgentemente per comunicare la situazione di grave sofferenza economica in cui la compagnia aerea versa.

Già nel mese di dicembre, riporta l’Ansa, i dipendenti avevano ricevuto gli stipendi in ritardo rispetto alla tempistica ordinaria.

Il commissario Leongrande ha fatto sapere ai sindacati che se non cambiano le condizioni di mercato e quelle economiche, anche nei prossimi mesi i dipendenti Alitalia dovranno attendersi lo stipendio in ritardo.
Alitalia sotto la lente d’ingrandimento della UE

La mancanza di un adeguato flusso di cassa che consenta ad Alitalia di pagare i dipendenti non è l’unico problema della società.

L’Unione Europea, infatti, lo scorso otto gennaio ha chiesto al governo italiano di rispondere ad alcuni punti non chiari nella procedura che vede la costituzione della nuova società trainata dai capitali statali.

A rischio ci sono ben tre miliardi di euro di capitalizzazione che il Mef aveva messo per la compagnia grazie ai decreti approvati dal governo nel corso del 2020.

La Commissione Europea in pratica chiede che Alitalia venga venduta a pezzi, con la manutenzione e l’handling venduti a terzi, la cessione di alcuni slot aeroportuali e anche il marchio Alitalia dovrebbe essere cancellato e non mantenuto dalla nuova compagnia.

In precedenza la Commissione UE aveva però approvato 73 milioni di euro di aiuti di Stato ad Alitalia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Freschi di nomina, ma tutti e quattro professionisti di lungo

Nuovi sequestri di viadotti da parte della Procura della Repubblica

«Il Covid 19 è poco più di un’influenza. Sono i

“E’ vergognoso che il presidente Fico si rifiuti di impedire

appendino

Le strutture cittadine che offrono accoglienza alle persone senza dimora

“I gravi fatti di Roma, con il vicebrigadiere ucciso barbaramente

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.