ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Allarme Caritas: “Raddoppiati i nuovi poveri”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
poverta

Sono raddoppiati i nuovi poveri. Lo certifica un monitoraggio su 101 centri diocesani di Caritas Italiana in base al quale si registra un “raddoppio delle persone che per la prima volta si rivolgono ai Centri di ascolto e ai servizi delle Caritas diocesane rispetto al periodo di pre-emergenza”. Nel dettaglio, sono 38.580 i ‘nuovi poveri’.

“Cresce la richiesta di beni di prima necessità, cibo, viveri e pasti a domicilio, empori solidali, mense, vestiario, ma anche la domanda di aiuti economici per il pagamento delle bollette, degli affitti e delle spese per la gestione della casa. Nel contempo, – spiega una nota della Caritas – aumenta il bisogno di ascolto, sostegno psicologico, di compagnia e di orientamento per le pratiche burocratiche legate alle misure di sostegno e di lavoro”.

Caritas Italiana riporta anche “un dato confortante: il coinvolgimento della comunità e l’attivazione solidale nel 76,2% delle Caritas monitorate ha riguardato enti pubblici, enti privati o terzo settore, parrocchie, gruppi di volontariato, singoli. E se il Papa ha donato 100mila euro per un primo significativo soccorso in questa fase di emergenza e la Cei ha messo a disposizione un contributo di 10 milioni di euro dai fondi dell’otto per mille, la campagna Caritas ‘Emergenza coronavirus: la concretezza della carità’ ha raccolto finora più di 1,9 milioni di euro da parte di 3.760 offerenti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Fare accordi con i 5 Stelle umanamente mi disgustava e

Chissà se Andrea Orlando pensava che avrebbe fatto il ministro

Le prossime elezioni in Emilia Romagna non decideranno il futuro

Martedì 26 gennaio omaggio floreale in via Verdi 25 Livorno

Le elezioni si possono vincere ma per vincerle ci vogliono

Assistenti civici al centro del dibattito politico e delle polemiche

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.