ANNIVERSARI – A Piazza Armerina, Aula intitolata a Giuliano

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
150311675

L’Aula consiliare del Comune di Piazza Armerina è da oggi intitolata a Boris Giuliano, il capo della Squadra mobile di Palermo, assassinato dalla mafia il 21 luglio 1979. A scoprire la lapide che ricorda il vice questore nato nella cittadina ennese – nel corso di un Consiglio comunale straordinario – il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e il sindaco Nino Cammarata. Alla cerimonia erano presenti anche il prefetto e il questore di Enna Giuseppina Scaduto e Antonino Pietro Romeo, i familiari del poliziotto ucciso, oltre alle autorità locali. Per l’occasione, Poste italiane ha emesso uno speciale annullo filatelico.

“Lo scorrere del tempo – ha detto Il presidente Musumeci – è solo una viltà di calendario che non può e non deve scalfire il ricordo delle vittime di mafia. Il sacrificio di un poliziotto come Boris Giuliano, investigatore tenace e accorto, rimane sempre vivo anche quarant’anni dopo, da indicare ai giovani quale esempio di dedizione al servizio dello Stato”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Bassa istruzione degli elettori, rabbia sociale, diffusione di fake news?

Nel 2019 l’export italiano ha registrato una crescita del 2,3%

“Tra i tanti settori che ancora stanno patendo la crisi

È morto Sergio Fantoni, una colonna, una leggenda del cinema

L’amara, ma realistica, riflessione del banchiere scrittore Beppe Ghisolfi nella

Arrivano le giornate di raccolta dei libri a sostegno delle

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.