Antibiotici, lunedì 18 la Giornata europea per il loro uso consapevole

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
antibiotico resistenza

FIRENZE – Antibiotici, usare con prudenza. Potrebbe essere questo lo slogan della Giornata europea per l’uso consapevole degli antibiotici, che si svolge ogni anno il 18 novembre, a conclusione della Settimana mondiale (12-18 novembre). La settimana e la giornata dedicate vogliono promuovere un uso responsabile e appropriato dei farmaci antibiotici, e contrastare il fenomeno della antibiotico-resistenza. Regione Toscana aderisce alla giornata con una serie di iniziative.

I dati più recenti confermano che nell’Unione europea il numero di pazienti infetti da batteri resistenti è in aumento e che la resistenza agli antibiotici rappresenta una delle minacce più temibili per la salute pubblica. Il rischio di infezioni resistenti agli antibiotici potrebbe impedire il buon esito di terapie antitumorali, trapianti, interventi chirurgici di routine. Si calcola che nel 2050 l’antibiotico-resistenza potrebbe diventare la principale causa di morte.

Quest’anno, focus della campagna promossa dall’ECDC (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) sono le cure primarie e il medico di medicina generale, con il suo ruolo cruciale nel promuovere l’uso appropriato degli antibiotici e informare i pazienti sui rischi del loro non corretto uso, come gli effetti collaterali e le resistenze. Le cure primarie sono particolarmente importanti: è in questo contesto che avviene l’80-90% di tutte le prescrizioni di antibiotici.

“L’assessorato alla salute, in collaborazione con il Centro Gestione Rischio Clinico e Sicurezza del paziente, e l’Agenzia Regionale di Sanità – informa l’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi – ha definito una serie di azioni che, prendendo ispirazione dalla Giornata del 18 novembre, verranno realizzate nell’arco del prossimo anno, coinvolgendo i medici di famiglia, i farmacisti, gli Ordini dei medici, le associazioni dei cittadini. Nel corso degli anni Regione Toscana ha adottato politiche sanitarie e sviluppato strumenti per il controllo dell’antimicrobico-resistenza mutuati dalle migliori esperienze internazionali, con risultati positivi per la salute dei cittadini. Il nostro sistema di monitoraggio delle resistenze antibiotiche è attivo da anni ed è considerato tra i migliori”.

Tra le azioni programmate nell’arco di un anno: la messa a punto di materiali informativi; la distribuzione sistematica di un foglio informativo per il cittadino sull’uso corretto degli antibiotici, da stampare in automatico insieme alla ricetta, quando viene prescritto un antibiotico; la distribuzione di materiale nelle farmacie; la realizzazione di un programma regionale che coinvolga ospedale e territorio su: tema della antimicrobial stewardship (cioè ottimizzare l’uso degli antibiotici, somministrando, quando serve, l’antibiotico corretto, nella dose corretta, per il tempo corretto e per la via di somministrazione più opportuna; formazione degli operatori e informazione verso i cittadini; rafforzamento delle strategie di prevenzione, controllo e sorveglianza delle infezioni; sviluppo di ulteriori misure di sorveglianza.

Queste, intanto, le azioni di comunicazione programmate dalla Regione Toscana in occasione della Settimana mondiale sull’uso consapevole degli antibiotici (World Antibiotics Awareness week, 12-18 novembre):

1) sarà riproposto il video realizzato da ARS, rivolto a tutti i cittadini, con l’obiettivo di sensibilizzare sul tema dell’antibiotico-resistenza e dare indicazioni sul corretto uso degli antibiotici.

2) locandina e brochure (vedi sotto), per spiegare in modo semplice il fenomeno dell’antibiotico-resistenza e dare poche regole chiare sull’uso corretto degli antibiotici. Le locandine saranno affisse negli ambulatori dei medici di medicina generale e distribuite alle aziende. Sempre le aziende richiameranno il materiale di comunicazione di Regione toscana sui loro siti.

3) sponsorizzazione su facebook e instagram per 2 settimane, a partire dal 18 novembre, del video e della locandina.

4) pagine web dedicate e approfondite su www.regione.toscana.it/usocorrettoantibiotici

Cosa fare per un uso corretto e responsabile degli antibiotici:
– non assumere antibiotici per curare infezioni virali come il raffreddore o l’influenza, perché gli antibiotici non curano i virus
– non curarti con antibiotici rimasti inutilizzati da precedenti terapie e chiedi al tuo medico o al farmacista come smaltire gli antibiotici non utilizzati o scaduti
– non acquistare antibiotici in farmacia senza una prescrizione medica
– non utilizzare antibiotici per conto tuo e prendi gli antibiotici solo se prescritti dal medico, alla dose e per la durata che ti ha indicato;
– per limitare la diffusione di batteri multiresistenti lavati sempre le mani con cura prima di cucinare, prima di mangiare e dopo l’uso del bagno.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Via libera dal governo Musumeci alla proposta di istituzione delle

MADAME IL NUOVO SINGOLO “LA PROMESSA DELL’ANNO” FUORI IL 4

Il Comune di Vallo della Lucania ha finalmente avviato il

L’allarme degli avvocati matrimonialisti: “Più morti della mafia” Como, Brescia,

Una originale mostra che inaugura, laboratori interattivi, dialoghi scientifici, concerti

A Milano si è inaugurato Human Technopole, il centro di

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.