Arcuri: “Regioni attivino 1600 posti terapia intensiva”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
salute

“Totale disponibilità a lavorare insieme per contrastare la seconda ondata, valorizzando l’esperienza fatta a marzo/aprile, sapendo che “il tempo è una variabile fondamentale”. Lo ha detto, a quanto si apprende, il commissario Domenico Arcuri nell’informativa dopo la conferenza Stato-regioni.

“A ieri abbiamo somministrato oltre 13 milioni tamponi (11 milioni dal commissario e 2 milioni da Regioni); abbiamo inviato due giorni fa una lettera alle Regioni in cui si chiedeva di comunicare il fabbisogno di tamponi e reagenti per poter chiudere la nuova offerta e attendiamo le indicazioni” delle regioni “per poter procedere ulteriormente. Altri 5 milioni di tamponi sono già acquistati”.

“In questi mesi alle Regioni -ha aggiunto Arcuri- abbiamo inviato 3059 ventilatori polmonari per le terapie intensive, 1429 per le subintensive; prima del Covid le terapie intensive erano 5179, abbiamo attivato fino a 9463 posti, ora risultano attive 6628, dovevamo averne altri 1.600 che sono già nelle disponibilità delle singole regioni ma non sono ancora attive; chiederei alle regioni di attivarle”.

“Abbiamo altri 1.500 ventilatori disponibili, ma prima di distribuirli vorremmo vedere attivati i 1.600 posti letto di terapia intensiva per cui abbiamo già inviato i ventilatori”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Intervista a Daniela Corti ideatrice dell’evento Il 29 Novembre a

Grandi opere utili che stiamo accelerando e una miriade di

Fratelli d’Italia denuncia la situazione delle imprese nel Lazio. “Inaccettabile

Prende l’avvio in commissione agricoltura al Senato un affare assegnato

Una delle ricchezze della Toscana è proprio il suo patrimonio

Si è tenuta questa mattina una video chat con il

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.