Astorre: Gufi di destra chiedano scusa su mascherine

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
astorre

“Purtroppo questa drammatica crisi sta mettendo in chiaro che c’è una parte delle opposizioni, per fortuna non prevalente, che ogni giorno invece di essere in prima linea con idee, proposte o di mettere in atto un controllo critico sulla giunta guidata da Zingaretti mette tutte le energie per gufare”. Lo scrive in un post su facebook il segretario del Pd Lazio, senatore Bruno Astorre in relazione all’arrivo del primo stock di 800mila mascherine consegnate dalla Ecotech srl alla Regione, in questi giorni al centro di alcune polemiche. “Certe speculazioni, come quella sul ritardo di una fornitura di mascherine, danno l’idea di come la fabbrica di falsità che certa destra, la Lega in particolare mette in campo rappresenti l’unico modo che conoscono per fare politica e opposizione. Peccato, hanno perso una occasione unica per dimostrare che almeno nei momenti di grande difficoltà per tutti, non solo per il Lazio, il Paese per il mondo – conclude il segretario del Pd Lazio – il rispetto e il bene dei cittadini non sono la loro priorità assoluta”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

È da studiare con molta attenzione il capitolo tredici del

Giovedì 30 maggio all’Auditorium Santa Margherita PESCARE I RIFIUTI IN

Osservando le opere di Franco Chiarini ci si trova ad

di viveresostenibilelazio La fine dell’estate e l’autunno rappresentano il momento

AMERICAN EXPRESS LANCIA “VIAGGIO IN ITALIA”: UNA PIATTAFORMA DI GUIDE

Una grande scultura a forma di pesce. Un’opera di sensibilizzazione

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.