ATP FINALS DI TORINO. C’È LA LEGGE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
86279070_3061408863869709_882187248966041600_o

Il Consiglio dei Ministri ha da poco approvato la legge speciale che renderà pienamente operativa l’organizzazione delle ATP Finals di tennis, che abbiamo vinto come Città di Torino battendo Tokyo, Singapore, Manchester e Londra e che si svolgeranno qui dal 2021 al 2025.

La legge definisce aspetti della Governance, disciplina il piano delle infrastrutture e gli adempimenti finanziari.

Era l’ultimo tassello – che il Governo ha posto in tempi record – per dare il via definitivo a tutti i preparativi per questo grande evento sportivo.

👉🏼 600 milioni di ricadute sul territorio,
👉🏼 oltre 250mila spettatori presenti per edizione,
👉🏼 180 milioni di spettatori in tutto il mondo,
👉🏼 giornalisti da 36 Paesi.

Sono solo alcuni numeri di questo evento che porterà Torino, ancora una volta, al centro della scena mondiale.

Voglio ringraziare il Ministro Vincenzo Spadafora e tutte e tutti coloro che stanno facendo la loro, importante, parte in questo percorso.

#TorinoRiparte

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

In Umbria, dove si è andati al rinnovo del consiglio

«L’obiettivo è ambizioso ma non impossibile: d’intesa con il sindaco

“Si sbloccano finalmente ottocento domande di contributo giacenti per la

Si è appena concluso il discorso del Presidente Conte alla

GENOVA – “Squadra che vince non si cambia: il presidente

Come abbiamo trattato altre volte, la domanda eccessiva e crescente

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.