Austria, Kurz dichiara di non accogliere migranti da Moria a Lesbo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
kurz

L’Austria non accoglierà profughi del campo di Moria a Lesbo. Lo ha ribadito il cancelliere Sebastian Kurz in un video messaggio pubblicato su Facebook. Secondo Kurz, non deve ripetersi la crisi dei migranti di cinque anni fa. “Il sistema disumano del 2015 non è compatibile con la mia coscienza”, ha detto il leader del partito popolare austriaco Oevp, sostenendo invece la linea degli aiuti in loco “per garantire una sistemazione umana”.
La questione – ha aggiunto Kurz – non riguarda solo Moria, ma anche altre realtà nel mondo che non godono dell’attenzione mediatica. “A livello europeo – ha annunciato – ci impegneremo per un approccio complessivo. Non serve una politica dei simboli”.
Secondo il cancelliere, “le terribili immagini della stazione di Budapest” nell’estate 2015 “hanno fatto cedere la politica europea” che ha aperto i confini, mettendo in moto così “addirittura un milione di persone”. “I trafficanti hanno guadagnato cifre esorbitanti e innumerevole persone sono annegate nel Mediterraneo”, ha proseguito Kurz.
“Solo quest’anno l’Austria ha accolto 3.700 bambini. Ogni settimana è stata accolta la domanda di asilo di circa 100 bambini che hanno così trovato sicurezza in Austria”, ha detto il cancelliere austriaco.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Se avesse detto SÌ alle Olimpiadi di Caltagirone oggi sarebbe

la Consigliere Monica Forte ha presentato una mozione urgente in

Trieste – “La continuità negli investimenti per il Centro di

Sfoglio dei vecchi ritagli cartacei (io non utilizzo il web)

“Satana esiste”, si muove tra le cose mondane. Lo ribadisce

È di 44 miliardi il taglio previsto da Bruxelles a

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.