AUTONOMIA: PELUFFO E PIZZUL (PD), “RISULTATO A PORTATA, GLI ALLEATI DI GOVERNO NON LA AFFOSSINO ORA”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
78686744_2413260412261088_683068364645466112_o

“Per la prima volta con il lavoro del ministro Boccia siamo riusciti a dare corpo ad un progetto di autonomia differenziata che unisce le Regioni e non divide il Paese, come i nostri avversari volevano fare. Ora vanno bene tutte le discussioni e gli approfondimenti del caso, purché si metta da parte un vecchio centralismo che ha molti limiti e che, peraltro, non appartiene alla cultura del centrosinistra, da sempre favorevole allo sviluppo delle autonomie locali. Partiamo dal presupposto che tutti gli italiani devono avere le stesse opportunità e gli stessi livelli di prestazione da parte dell’amministrazione pubblica, ma poi ci sono scelte che vanno prese da chi è più vicino ai problemi e ai cittadini. Gli alleati di governo, soprattutto il M5S e Italia Viva, colgano il segnale arrivato da tutte le Regioni e aiutino il percorso intrapreso dal ministro per gli affari regionali, che punta a modernizzare e a rendere più efficiente questo Paese. Sarebbe un peccato che il discorso dell’Autonomia fosse ancora una volta affossato dalla propaganda di parte: questa responsabilità lasciamola alla Lega.”
Lo dichiarano il segretario regionale del Pd Vinicio Peluffo e il capogruppo in Regione Fabio Pizzul nel giorno in cui si tiene a Roma il vertice di maggioranza sulla legge quadro sull’autonomia proposta dal ministro Francesco Boccia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Poi ho sentito  l’efferata christine lagarde e ho pensato che

“Snelliamo le procedure dei concorsi e velocizziamo l’ingresso di risorse

Il 13 agosto la Corte suprema ha respinto la richiesta

Tre uomini, di età compresa tra i 22 ed i

In molti casi può apparire un appello disperato, specie per

Percorsi formativi gratuiti, esperienze di partecipazione attiva per 60 giovani

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.