ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Banco Alimentare e Probios: insieme per il progetto Natale Sospeso

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
BANCO

Dal 28 novembre al 24 dicembre l’azienda toscana mette a disposizione nel proprio shop online una selezione di prodotti a metà prezzo da donare al banco alimentare a favore di chi è in maggiore difficoltà

Prosegue l’aiuto di Probios al Banco Alimentare: l’azienda di Calenzano, specializzata nell’alimentazione biologiche, ormai da anni infatti fornisce al Banco Alimentare della Toscana tanti prodotti che vengono poi destinati alle 600 strutture caritative della regione convenzionate.
La crisi economica, conseguente al lockdown, ha delineato un’emergenza sociale ed alimentare ancora in corso.
Proprio a ridosso del periodo natalizio, Probios ha scelto di dare vita ad un’iniziativa in collaborazione con il Banco Alimentare cercando con un piccolo gesto e con l’aiuto dei suoi più affezionati consumatori, di aiutare a garantire a tutti un Natale più sereno possibile. Dal 28 novembre fino al 24 dicembre i consumatori che acquisteranno sull’ e-commerce dell’azienda toscana, potranno accedere in fase di check out alla scelta di un paniere di prodotti disponibili al 50% di sconto da donare al Banco Alimentare, dando così vita ad una sorta di “spesa sospesa” a favore di chi in questo periodo è in maggiore difficoltà.

“Un contributo che ci è apparso doveroso in un momento così delicato per il nostro Paese – afferma Fernando Favilli, Presidente Gruppo Probios – Supportiamo da molto tempo le importantissime attività del Banco Alimentare e questa volta abbiamo voluto farlo mettendo a disposizione il nostro e-commerce, tenuto conto delle restrizioni vigenti e delle iniziative già in atto del Banco Alimentare che quest’anno per la giornata nazionale della Colletta Alimentare, dal 21 novembre all’8 dicembre, ha incentivato anche questa modalità. La nostra iniziativa proseguirà fino al 25 dicembre per cercare di essere di supporto a tutti coloro che soffrono di più questa situazione, contribuendo a garantirgli un Natale più sereno possibile”.

L’iniziativa di Probios si inserisce in una più ampia azione messa in campo dal Banco Alimentare: a partire dal 1997 infatti, il Banco Alimentare ogni ultimo sabato di novembre, ha istituito la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. In questo 2020 la Colletta Alimentare sarà un po’ diversa: nel pieno rispetto delle norme anti COVID-19, sarà possibile acquistare una card da 2, 5 o 10 euro, acquistabile in cassa oppure online, nel periodo di tempo compreso tra il 21 novembre e l’8 dicembre, in tutti i supermercati che aderiranno all’iniziativa.

“Ringraziamo Probios per questa importante iniziativa, – dichiara Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus. – La nostra partnership con loro prosegue da tempo e il loro sostegno è per noi molto prezioso. In questo momento difficile cerchiamo nuove soluzioni per stare vicino a chi ha bisogno, sia con la nuova modalità della Colletta Alimentare sia grazie ad aziende virtuose che si sono mobilitate per dare il proprio contributo. Si tratta di iniziative molto importanti perché la situazione è complessa e abbiamo bisogno del coinvolgimento di tutti.”

Le restrizioni non limitano il bisogno di milioni di famiglie, anzi, lo rendono ancora più urgente e Probios, da sempre sensibile e attiva nel sostenere iniziative solidali, ha deciso di contribuire con un suo personale progetto a sostegno delle iniziative del Banco Alimentare della Toscana, in virtù dei rapporti che l’azienda toscana ha da tempo sviluppato con il proprio territorio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

arbitro

L’AIA ha designato i direttori di gara per la penultima

anziani

All’interno delle Rsa la mortalità totale nei primi 4 mesi

Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato presenta

Trevisi (M5S): “Ci sono residenze già pronte ma inutilizzate” “Il

Il monito: “La pandemia non è affatto finita, forse nuove

Impronte Femminili: oggi c’è una “Tata in cucina, il fabiaricettario

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.