Basilicata ancora zona arancione, Bardi: “Siamo persone non algoritmi”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
EP-099062A_PP_Tajani_Bardi

“Mi dicono che l’algoritmo classificherebbe la Basilicata ancora come zona arancione. Ma il nostro Rt è a 0,86, in forte calo rispetto alle settimane precedenti e comunque al di sotto della media nazionale. Non solo: abbiamo ulteriormente ampliato i posti per ricovero covid presso le strutture preposte e rafforzato il monitoraggio avviando uno screening massiccio con test rapidi (20.000 su Potenza e 20.000 su Matera)”.

Lo afferma il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, che aggiunge: “Se le cose proseguiranno così, nei prossimi giorni è prevista anche la riapertura delle scuole. Mi chiedo, e mi unisco ai colleghi Governatori che già hanno espresso perplessità in merito, perché essere schiavi di un algoritmo che sembra non tenere conto dei progressi raggiunti, dei sacrifici dei cittadini e dello stato dei territori.
I lucani anche in questa seconda ondata hanno risposto in maniera esemplare rispettando le regole, la regione e gli enti locali hanno fatto la loro parte in maniera efficace. Meritiamo la zona gialla”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Onorevole Roberto Giachetti, il Conte bis è ai titoli di

Nello stato di eccezione che si è determinato agisce su

SUMMIT CLIMA COP25: Animal Equality e centinaia di attivisti protestano

Udine – “Con il cambio di passo della politica e

Pubblicato sulla rivista Hydrobiologia un articolo che valorizza le potenzialità

Anche nel 2020 i tentativi di phishing continuano a far

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.