ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Battaglia sui diritti tv. Sesta rata non versata. mancano 233 milioni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
pallone

Sulla ripresa del campionato di serie A c’è un macigno che rischia di bloccarla: è la questione dei diritti tv, come spiega stamane la Gazzetta dello Sport in edicola. Le pay tv si sono rifiutate di pagare l’ultima rata da 233 milioni di euro che 18 club su 20 hanno già fatturato. I club invocano la mancanza di responsabilità per lo stop al torneo dovuta a motivi di forza maggiore per l’epidemia di Coronavirus: invece le tv spiegano che le proposte di rinegoziare le condizioni non hanno avuto esito alcuno. Sky, Dazn e Img (per l’estero) chiedono un forte sconto: 120 milioni se ripartisse il campionato e il doppio in caso di chiusura definitiva del campionato. C’è una situazione di muro contro muro: mercoledì si terrà l’assemblea di Lega convocata con urgenza.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Due aziende della provincia di Arezzo, la COLACEM spa di

Un Recovery Fund basato su “un approccio prestiti per prestiti”

marcozzi

Quattro tappe nei capoluoghi di provincia della Regione, tre gazebo

I primi due casi accertati a Roma su una coppia

Il Torino è al playoff di Europa League. I granata

Il senatore di Liberi e Uguali, Francesco Laforgia, è intervenuto

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.