ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Beghin (M5S): “Smog, brutta eredità del passato. Movimento ha invertito la rotta”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
smog

“Per ben nove anni l’Italia dei partiti ha ignorato in modo sistematico la Direttiva sulla qualità dell’aria e di fatto ha calpestato la salute dei cittadini. L’inquinamento colpisce tutti e provoca 90.000 morti premature l’anno in Italia. Questa è una brutta eredità del passato, da quando il Movimento 5 Stelle è arrivato al governo si è invertita rotta: stiamo facendo di tutto per garantire che la tutela della salute e dell’ambiente non siano più lettera morta: con gli ecoincentivi abbiamo iniziato il processo di riconversione del parco auto sostituendo le vetture più inquinanti con quelle elettriche, abbiamo investito 3,7 miliardi per rinnovare il trasporto pubblico con autobus elettrici o alimentati con gas naturale, sono stati stanziati 430 milioni di euro del decreto Clima e 400 milioni per il bacino padano con il ‘Protocollo aria pulita’, senza dimenticare i 30 milioni per le riforestazioni urbane delle città metropolitane. Questi sono risultati concreti che dimostrano come stiamo già voltando pagina e con il Recovery Fund continueremo questo processo di cambiamento. Sulla salute dei cittadini non si scherza”, così in una nota Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

TRIESTE – Seconda tappa, al Teatro Miela di Trieste per

“Sono stati necessari i pezzi di soffitto caduti a terra

Un nuovo parco mezzi per rinforzare la capacità di risposta

Oggi due atti importanti per il cammino delle riforme concordate

Una occasione per superare lo storico squilibrio nei fondi europei

Reato previsto da 650 cp e’ assolutamente insufficiente L’articolo 650

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.