Ben vengano le sardine!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
corrao

Quando noi del MoVimento 5 Stelle abbiamo iniziato a riunirci, a raccogliere firme, ad andare in piazza, lo facevamo perché eravamo esausti è volevamo un Popolo più consapevole che sapesse pretendere, e quindi eleggere, una classe politica pulita. Volevamo cittadini consapevoli, che sapessero fare “fiato sul collo” su chi si trova nelle istituzioni per un periodo di tempo.
Volevamo creare una sorta di standard irrinunciabile per chi occupa una posizione pubblica da cui non si potesse più tornare indietro.

Venivamo da decenni di menzogne e manipolazioni di destra e sinistra (ancora presenti) e volevamo reagire. Finora siamo riusciti, in parte, a raggiungere i nostri obiettivi. Abbiamo ottenuto dei grandi risultati ma la rivoluzione culturale è ancora a metà e abbiamo perso molta della spinta propulsiva nell’ultimo periodo, quando sul carro popolare del m5s si sono imbarcati troppe persone organiche al sistema che non possono neanche immaginare di comprendere po spirito che ha mosso i V-Day, i primi meetup o le prime liste civiche che abbiamo presentato.

Abbiamo messo fuori una parte consistente della classe politica esistente in Italia ma ancora molta altra è presente e molto lavoro va fatto. Quelli che hanno sempre mentito e manipolato gli italiani sono ancora in prima linea a parlare di soluzioni ai problemi creati da loro stessi.
Ancora parla di politica Berlusconi che ha fatto più danni della grandine usando le istituzioni per molti lustri a suo piacimento, parla di sovranità meloni che ha fatto parte di governi e maggioranze iperliberisti. Parla di difendere l’Italia salvini che è cresciuto nel dogma del terrone essere inferiore, prima il nord e padania libera (oltre a far parte di un partito a servizio del potere, coinvolto in mille scandali). Parlano ancora di politica renzi e calenda, che confondono gli interessi di uno stato con quelli di una multinazionale. Parlano gli esponenti della sinistra che da decenni sono stati in prima linea nel predicare diritti e toglierli ad uno a uno. Sempre al servizio di apparato e multinazionali.

Insomma, ancora siamo pieni zeppi di questa gente qua e ancora c’è troppa poca capacità di distinguere, da parte dei cittadini, una notizia vera da una fake news (non avete idea di quanta fatica faccia ogni giorno a smontare le falsità che mettono in rete i salvini di turno manipolando l’opinione pubblica) con la conseguenza che persone e partiti che in una democrazia matura starebbero al 2-3%, in Italia (e non solo) hanno molto consenso, e di sicuro chi non ha interessi diretti, sa leggere e va a controllare la loro storia non può trovare ragioni per votarli.

Ben vengano quindi nuovi movimenti che vogliono informare, sensibilizzare e far riflettere i cittadini (e non manipolare al contrario come ha sempre fatto certa sinistra).
Ben vengano ragazzi politicamente “vergini” e con buoni programmi e intenzioni (non basta però essere contro salvini, che peraltro è all’opposizione).
Ben vengano ragazzi liberi che non devono difendere gli interessi delle atlantia di turno o dell’apparato burocratico fonte inesauribile di consenso di certa politica.

Io sogno ancora che i salvini, berlusconi, renzi e compagnia danzante siano sostituiti da nuove persone che abbiano voglia di andare in piazza e coinvolgere sempre i cittadini con le mani libere.
Di modo che anche noi possiamo alzare i nostri standard e riprendere il nostro percorso (magari con una profonda riforma interna che ci dia nuova linfa e ci liberi da un po’ di amanti di poltrone e potere saltati sul nostro carro), dialogare e lavorare insieme per un Paese migliore.

Ben vengano tutte le sardine del Mondo e tutti i diversi movimenti sani, senza padroni e con le mani libere !

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

C’è aria di rinnovamento al Business Innovation Centre che si

Il consigliere del M5s: “Apprendo con piacere dal senatore che

“Le mie opinioni non sono partitiche. Io ho parlato a

Tratto da artwave.it – di Marco Aquilanti Siamo ancora in

PIZZUL (PD): “SOLIDARIETÀ AL PRESIDENTE FONTANA, LA BUONA POLITICA COLTIVA

CODACONS: CROLLO INFLAZIONE E’ PESSIMA NOTIZIA PER ECONOMIA. RIFLETTE CRISI

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.