ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Bielorussia, Castaldo (M5S): “Regime Lukashenko va colpito con nuove sanzioni dissuasive”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
castaldo

L’inaccettabile dirottamento del volo Atene-Vilnius non è stato un atto di forza del dittatore Lukashenko bensì un segno di debolezza

Una mossa disperata che auspico e credo possa segnare l’inizio della sua fine politica. Mi chiedo quali violenze siano state inflitte a Protasevich per estorcergli una evidentemente falsa confessione sulla Tv di stato bielorussa e mi chiedo cosa patiscono ogni giorno lui e gli altri 460 prigionieri politici nelle carceri bielorusse.

Nonostante la feroce repressione la società bielorussa, donne e uomini coraggiosi ai quali vanno tutta la mia stima e il mio appoggio, non sembrano volersi rassegnare a subire i suoi diktat. Invito il Consiglio ad adottare quanto prima nuove, dissuasive sanzioni in grado di colpire il regime ma non la sua popolazione e sposo pienamente le dichiarazioni della Presidente Von der Leyen e il piano di aiuti predisposto per accompagnare una transizione veramente pacifica e democratica nel Paese.

Tutto quello che desiderano i bielorussi è pace e libertà, ed è nostro dovere morale, come europei, fare tutto il possibile perché questo sogno si avveri”, così Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e Vicepresidente del Parlamento europeo in un intervento in plenaria.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

di Andrea Cioffi – I 3 giganti del web Amazon,

Riccardo Cristello, impiegato all’ex-Ilva di #Taranto, è stato licenziato per

Una persona competente, preparata, una professionista profondamente innamorata della sua

TRIESTE – Prosegue l’intenso cartellone Cameristico 2021 di Chamber Music Trieste, diretto

finanza

La Compagnia della Guardia di Finanza di Padova, in collaborazione

«Ci tenevo a venire qui oggi perché la testimonianza è

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.