Bloomberg: cresciuta la ricchezza delle persone più ricche del mondo nel 2019

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
soldi

Quest’anno la ricchezza complessiva delle 500 persone più ricche del mondo è aumentata del 25 percento, ovvero di 1,2 trilioni di dollari.

Lo ha segnalato Bloomberg.

Secondo “l’indice dei miliardari” annuale (Bloomberg Billionaires Index – ndr), complessivamente la loro fortuna è stimata in 5,9 trilioni di dollari.

Il leader di quest’anno per questa speciale classifica è Bernard Arnault, numero uno della holding francese LVMH (Moet Hennessy – Louis Vuitton), che possiede i marchi Christian Dior, Louis Vuitton e Givenchy. Secondo Bloomberg, il suo patrimonio è aumentato di 36,5 miliardi di dollari nel corso dell’anno. Tuttavia Arnault occupa solo la terza posizione tra le persone più ricche del mondo.

L’americano Jeff Bezos, amministratore delegato di Amazon, è la seconda persona più ricca del mondo quest’anno, alle spalle di Bill Gates, sebbene abbia perso 9 miliardi del suo patrimonio per la causa di divorzio. Questa settimana le azioni del negozio online sono aumentate vertiginosamente dopo che la società ha annunciato vendite record in occasione delle festività natalizie.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

TORINO – La capitale piemontese della ceramica si animerà nei

“Sosteniamo con forza la passione delle donne in politica. Necessario

ALLARME POVERTÀ, PILONI (PD): “REGIONE LOMBARDIA PROGRAMMI SUBITO UN PIANO

Altro passo significativo verso il completamento di una misura indispensabile

“Per l’alto mare aperto”: nel verso dantesco che Ravenna Festival

Continua a stupire questo strano inverno che non ne vuol

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.