BOLOGNA, 27 gennaio “Giorno della Memoria”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
shoa

27 gennaio “Giorno della Memoria”: gli appuntamenti online nella città metropolitana per non dimenticare la Shoah

Il 27 gennaio 1945 furono abbattuti i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz. Per ricordare una delle più grandi tragedie dell’umanità, in questa data è stato istituito il “Giorno della Memoria” e i Comuni del territorio metropolitano hanno sempre organizzato numerose iniziative, che quest’anno cambiano veste per rispondere all’emergenza sanitaria in corso.

Il programma completo delle iniziative nei Comuni del territorio è consultabile sul portale della Città metropolitana: www.cittametropolitana.bo.it.

Lunedì 25 gennaio alle ore 13, sul canale YouTube del Comune di Bologna, si terrà la seduta congiunta dei Consigli comunale e metropolitano in videoconferenza con gli interventi di Daniele De Paz, presidente della Comunità ebraica di Bologna, e Pier Giorgio Giannelli, presidente Ordine architetti di Bologna, sugli effetti che le leggi razziali a Bologna ebbero in particolare nei confronti dei liberi professionisti. Si parlerà anche del docufilm “Lettere dall’Archivio” del regista Davide Rizzo. La seduta sarà conclusa dall’intervento di Virginio Merola, sindaco del Comune e della Città metropolitana di Bologna.

Lunedì 25 alle 10 (canale YouTube del Museo Ebraico di Bologna) il video-racconto del libro di François Le Lionnais “Dipinti a voce. Sopravvivere con l’arte in un lager nazista”.

Sempre alle 10 dialogo tra Daniele De Paz, l’architetto Pier Giorgio Giannelli, Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca e Davide Rizzo, regista del film documentario “Lettere dall’Archivio”. Diretta sulla pagina Facebook della Cineteca di Bologna. Il film sarà poi visibile sul canale YouTube della Cineteca fino a venerdì 29 gennaio.

Dal 26 al 29 gennaio per le scuole di Bologna visione guidata dei film: “AnneFrank. Vite parallele” (Italia, 2019) per la secondaria di primo grado e “Il labirinto del silenzio” (Germania, 2014) per la secondaria di secondo grado.

Domenica 31 alle 10 (canale YouTube del Museo Ebraico) “1961. Primo Levi a Bologna” mostra online integrata con una video-lezione di Alberto Cavaglion (Università degli Studi di Firenze).

Sempre al MEB-Museo Ebraico di Bologna è allestita la mostra “AUSCHWITZ-BIRKENAU 1940-1945. Campo di concentramento e centro di messa a morte”, a cura del Mémorial de la Shoah di Parigi. La mostra sarà aperta al pubblico non appena consentito secondo i termini di legge.

Inoltre, sul canale YouTube di ANED Bologna è possibile trovare contributi video di approfondimento sul tema dell’Olocausto.

Per un pubblico dai 12 anni in su, dal 25 al 31 gennaio la compagnia Fantateatro mette on line sulla sua pagina Facebook “Il popolo che si oppose all’orrore”.

Qui il programma completo del Comune di Bologna.

A Budrio il Comune e la Sezione Anpi “Osanna Stagni” hanno organizzato per le ragazze e i ragazzi delle classi terze delle scuole medie la proiezione di un video con il racconto e la testimonianza di Liliana Segre attraverso alcune sue interviste. L’incontro si svolgerà in videoconferenza con insegnanti e studenti, a cui si uniranno il sindaco Maurizio Mazzanti e la presidente della sezione Anpi di Budrio Stefania Nepoti.

A Casalecchio di Reno mercoledì 27 alla scuola elementare Viganò sarà inaugurata una targa in ricordo dei “Bambini di Terezin” mentre giovedì 28 alle 14, in streaming su casalecchiodireno.civicam.it/ , si terrà il Consiglio comunale aperto dall’intervento di Fabrizio Tosi, presidente ANED Bologna. Sempre giovedì, alle 17.30, sulla pagina Facebook di Percorsi di Pace, “Cinni di guerra. Memorie e fantasie dei bimbi che videro passare il fronte” (Minerva Edizioni, 2020). Incontro con l’autore Giuseppe Savini, l’editore Roberto Mugavero, con un testimone “cinno di guerra” e con il bibliotecario Massimiliano Neri.

Venerdì 29 alle 17, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della Casa della Conoscenza, “L’internata numero 6” di Maria Eisenstein (Mimesis, 2014), partecipa il curatore Carlo Spartaco Capogreco. Lettura-spettacolo a cura del Gruppo Legg’io.

Inoltre, sulla pagina Facebook di Casa della Conoscenza sono state pubblicate le proposte di lettura “Leggere l’Olocausto” per un pubblico adulto, “Giornata della Memoria” per bambini/e della Scuola Primaria e “Giornata della Memoria” per ragazzi/e della Scuola Secondaria di Primo Grado.

A Castel del Rio mercoledì 27 il sindaco Alberto Baldazzi incontrerà in streaming gli studenti sul tema “Abbasso il razzismo”.

L’Amministrazione comunale di Castello d’Argile, in collaborazione con ANED Bologna, ricorda la deportazione di Athos Stanghellini, morto a Mauthausen il 26 aprile 1945, attraverso il racconto di Fabrizio Tosi (presidente ANED Bologna). La diretta martedì 26 alle 18 (info sul sito del Comune). Guarda il video su YouTube dedicato a Athos Stanghellini.

Castel Maggiore sabato 23 alle ore 21 propone il reading di Paolo Nori “Si sente? Esattamente il contrario”, che sarà anticipato dalla lettura di Irma Nori “Siate farfalle che volano sopra il filo spinato”, discorso di Liliana Segre al Parlamento europeo.

L’appuntamento sarà fruibile in streaming su RadioEmiliaRomagna e sulla pagina fb di Liberty/Stagione Agorà. Info sul sito del Comune.

Il 27 gennaio sarà pubblicato nella pagina YouTube del Comune di Castel San Pietro Terme un video a cura dell’associazione culturale Terra Storia Memoria, con letture drammatizzate selezionate da Gianni Buonfiglioli e Lia Collina, dedicate principalmente alla vicenda di Enrica Calabresi, zoologa e docente di Entomologia agraria, di origine ebraica, vittima dell’Olocausto, a cura di Michelle Lamieri e Sabina Niceforo, precedute da un’introduzione del sindaco Fausto Tinti.

A Castenaso è in programma il film “1938 – Diversi” di Giorgio Treves, alle 10 matinée per le scuole, alle 20.30 visione accompagnata da dialogo con il regista e dibattito finale in diretta Facebook.

Sulla pagina Facebook del Comune di Crevalcore il 27 gennaio alle 12.30 lettura di Elisa Pederzoli e Monica Malaguti da Annette Hess, L’interprete (Neri Pozza 2019) e da Rosella Postorino, Le assaggiatrici (Feltrinelli 2018). Alle 16.30 lettura per bambini di Roberta Baraldi da Lia Levi, La portinaia Apollonia (orecchio acerbo 2005).

Alle 18.30 “Vite di Mauthausen” con Fabrizio Tosi, presidente ANED Bologna, introducono il sindaco Marco Martelli e Giulia Baraldi, presidentessa del Consiglio Comunale.

Inoltre, la Biblioteca comunale propone una bibliografia a tema. Info sul sito del Comune.

A Granarolo dell’Emilia, mercoledì 27 alle 21, durante il Consiglio comunale sarà conferita la Cittadinanza onoraria a Liliana Segre.

A Imola martedì 26 gennaio alle 21 incontro dal titolo “Tiqqun ‘Olam” (i filosofi e la Shoah) a cura del prof. Alberto Farolfi (Liceo Linguistico “Alessandro da Imola”) e alcuni studenti ed ex studenti. L’evento sarà in diretta sulla pagina Facebook “Estro lo spazio delle idee”.

Il 27 gennaio alle 16,30 si terrà un Consiglio comunale straordinario che, dopo il saluto del sindaco Marco Panieri, vedrà l’intervento del presidente del Consiglio Comunale Roberto Visani, che onorerà l’impegno della Senatrice Liliana Segre, testimone della Shoah e sopravvissuta ad Auschwitz, che lo scorso anno ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Imola.

Dal 27 gennaio Casa Piani propone alcuni percorsi di lettura sull’Olocausto per bambini dai 10 anni in poi e romanzi o testimonianze per i più grandi. La bibliografia è pubblicata sul sito BIM biblioteca Comunale di Imola.

Alle 21 del 27 gennaio, in diretta streaming sui canali social dell’Amministrazione comunale, del Teatro Ebe Stignani e della scuola di musica “Vassura Baroncini” verrà trasmesso il concerto del il trio Quai des Brumes, dal titolo “Nuages”, dedicato alla figura di Django Reinhardt, musicista di etnia sinti, che seppe tra i primi coniugare la tradizione musicale popolare dei nomadi col nuovo linguaggio del jazz (anch’esso inviso alla cultura nazifascista), creando quello che è conosciuto come jazz manouche (termine francese per definire il gruppo di nomadi sinti).

Dal 6 febbraio alle 18 ANED Imola (Associazione Nazionale ex deportati nei campi nazisti) propone l’evento online “Il Ponte dei corvi” – La deportazione femminile nella testimonianza della famiglia Baroncini, realizzato negli spazi dei Musei Civici di San Domenico di Imola. Letture, filmati e musiche dal vivo a cura dell’Associazione Culturale BÀRDUR, sui canali social e sui siti internet dell’ANED, del Cidra e dei Musei Civici di Imola.

Sul canale YouTube del Comune di Medicina il 27 gennaio andrà in onda lo spettacolo “Voci” con Dario Criserà e Gloria Varini. Una raccolta di materiale narrativo, storico, artistico e didattico sul tema della Shoah. Uno sguardo ampio che parte dai tragici eventi dell’olocausto fino ai giorni nostri. Seguirà, sabato 30 alle 18.30 la presentazione del libro “La deportazione politica e civile nel Terzo Reich dall’archivio dell’Aned Imolese” di Marco Orazi. Interverranno Lorenzo Monti, assessore alle Politiche giovanili, Vanes Tamburini, presidente ANPI – Sezione di Medicina.

Sempre sulla pagina facebook del Comune sarà pubblicato “Auschwitz-Birkenau. Un viaggio per non dimenticare” a cura di Giuseppe Martelli. Una raccolta di immagini del viaggio organizzato da Anpi-Sezione Medicina nel 2019, arricchita da letture di brani tratti da “L’istruttoria” di Peter Weiss. Info sul sito del Comune.

La Scuola di Pace di Monte Sole ha strutturato una proposta che, a partire dal 27 gennaio, possa aiutare insegnati ed educatori/trici a ragionare di violenza, a nutrire la riflessione sulle dinamiche di comunità, a progettare uno stare insieme diverso dalla competizione e dalla sopraffazione.

Ozzano dell’Emilia il 27 gennaio pubblicherà sul sito e sul profilo Facebook un video sul tema.

A Pianoro mercoledì 27 a partire dalle 17 sui canali istituzionali del Comune sarà pubblicato il video “I nomi della Memoria” realizzato da Anpi e Tavolo per la Pace con la collaborazione del Comune, che raccoglie nomi di vittime e sopravvissuti dell’olocausto. Nelle scuole del territorio verrà proiettato un film a tema in ogni classe.

Pieve di Cento promuove diverse iniziative. Oltre alla bibliografia per adulti e ragazzi curata dalla Biblioteca comunale e ad attività organizzate con le scuole da remoto, sono due i momenti in programma online sulla pagina Facebook dell’Ente il 27 gennaio: alle 10 il vicesindaco Angelo Zannarini e la responsabile della Biblioteca Daniela Vecchi accompagneranno i cittadini alla scoperta di alcuni titoli tratti dalla bibliografia prodotta dalla Biblioteca mentre alle ore 18 verrà proposto il trailer de “Il bambino con il pigiama a righe” di Mark Herman, adattamento per il grande schermo dell’omonimo romanzo di John Boyne. Alcune frasi pronunciate dai protagonisti saranno prese come invito per una riflessione sul tema.

A San Lazzaro di Savena mercoledì 27 gennaio alle 18.30 propone la première online dello spettacolo teatrale prodotto dalla Compagnia Teatro dell’Argine “Se non sarò me stesso”, nato dai ricordi di sei donne, conservati nei diari dell’Archivio di Pieve Santo Stefano. Info sul sito del Comune.

Sulla piattaforma streaming del Comune di San Giovanni in Persiceto http://civicam.comunepersiceto.it/ il 27 e il 28 gennaio sarà disponibile gratuitamente lo spettacolo teatrale “L’istruttoria”, tratto dall’opera di Peter Weiss, con la regia di Francesca Calderara.

Sul sito del Comune di Valsamoggia sono raccolti approfondimenti curati da biblioteche e archivi. Inoltre, il 27 alle 19.15, “Lupo Live Show” il consueto appuntamento del mercoledì con Teatro delle Temperie in streaming su Facebook, sarà dedicato al Giorno della Memoria. Si prosegue alle 21 con “Memoria 211” una lettura dedicata alle testimonianze dirette di sopravvissuti alle persecuzioni della II guerra mondiale.

Il Teatro delle Ariette ha anche curato un’installazione partecipata: un campo di fiori per la memoria, che sbocceranno in mezzo alla piazza di Bazzano nel tempo effimero di 3 giorni, il 27-28-29 gennaio, come testimonianza muta, umile e leggera. In questi tre giorni sarà possibile piantare un fiore nell’aiuola. Il fiore può essere vero, finto, auto costruito.

Mercoledì 27 gennaio Zola Predosa ha organizzato una serie di iniziative: alle ore 18 è in programma un Consiglio Comunale Straordinario, nel corso del quale è prevista – tra l’altro – la cerimonia di conferimento della Cittadinanza onoraria di Zola Predosa alla Senatrice della Repubblica Liliana Segre.

Nel corso della giornata di mercoledì 27, sulla pagina Facebook del Comune è in programma la proiezione di contenuti video originali, realizzati in collaborazione con la Biblioteca comunale e la Compagnia teatrale Cantharide.

(sm)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Se ne parla  all’Ospedale San Giuseppe di Milano, in un

(Avvocato cassazionista, Consigliere della BCC di Cherasco) Tratto da “

PROSEGUE IL CICLO DI LEZIONI DI ALESSANDRO BARBERO “QUANDO L’ECONOMIA

Un buco da oltre un miliardo per i 24mila agriturismi

Il sogno nel cassetto, per entrambi, è quel viaggio a

Appena arrivato al Ministero, come viceministro delle infrastrutture e dei

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.