Brexit, Farage: “Mi aspetto proroga di almeno 6 mesi”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
nigel_farage_-_m

Rinviare la data della Brexit di soli tre mesi avrebbe poco senso, perché il periodo comprende “le feste natalizie”, quindi è più probabile che l’Ue accordi al Regno Unito un rinvio di “sei mesi”. Lo prevede il leader del Brexit Party Nigel Farage, che è tuttora eurodeputato, a margine dei lavori della plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo. “Sospetto – afferma Farage – che staremo qui ancora un po’ di mesi. Sospetto che staremo qui fino all’inizio dell’anno prossimo”.

Ma lei farebbe il commissario europeo per il Regno Unito? “Che pensiero divertente – risponde Farage – naturalmente c’è un senso a fare il commissario, ma ne dubito fortemente. Idea molto divertente”. Ma quindi il rinvio sarà fino a fine gennaio? “In questi tre mesi c’è dentro il periodo delle feste natalizie….è davvero probabile avere elezioni nel bel mezzo dell’inverno? – chiede Farage – penso che sia improbabile. Mi aspetterei una proroga di sei mesi. Se fanno un’estensione corta, poi dovranno fare un altro Consiglio Europeo. Credo che daranno loro un po’ di tempo”.

L’accordo di ritiro rivisto, continua Farage, “è un documento scioccante. Molte persone sono contrarie. Io sono contrario, perché voglio una Brexit pulita: voglio stare fuori dalle istituzioni Ue e ovviamente i remainers. Siamo completamente bloccati su questo. Sono sorpreso che Boris Johnson stia percorrendo la strada di un nuovo trattato con l’Ue, ma siamo qui”.

“Non sosterrò quell’accordo – aggiunge Farage – non è Brexit, ma una Brexit solo di nome: ci lascia intrappolati all’interno delle istituzioni Ue per molti anni a venire. Abbiamo votato nel 2016 per uscire: e il signor Barnier dice che sarà almeno fino al 2023, prima di avere un accordo”. “E’ un accordo terribile, ci lascia in trappola. Non abbiamo voce in capitolo, nessun veto: qualsiasi aspetto della vita commerciale britannica, dai servizi finanziari alla pesca, viene regolato da queste istituzioni, senza che noi possiamo intervenire. O stiamo o usciamo”, conclude.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Ma quale attacco all’Europa? Agli attacchi personali di Marco Castelnuovo

“E’ stato pubblicato oggi in Gazzetta ufficiale ed è quindi

Stamattina in Commissione Lavori Pubblici, dopo aver ascoltato l’ennesimo rinvio

Aumentano le risorse pubbliche per i centri e le strutture

Supermercati presi d’assalto un po’ in tutta la Lombardia. Colpa

Domenica 7 luglio, a Niamey in Niger, il vertice straordinario

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.