Calenda si scatena: «La guardia civica va bene in Venezuela. L’avesse fatto Salvini…»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
_calenda3-660x300

Pesantissimo, senza freni, Carlo Calenda. “La guardia civica va bene per il Venezuela. Tridico non ci ha inondato di soldi, Boccia non ha speso 1 euro dei fondi europei e Arcuri ha fallito. Messaggi paternalistici da questi 3 incapaci sono inaccettabili. Fate il vostro lavoro. Gli italiani hanno fatto il loro”. E’ la “dedica” di Carlo Calenda su Twitter ai disastri del governo. Un giudizio spietato del leader di Azione che da tempo è uno dei più determinati detrattori delle balle raccontate dal governo. Il giudizio dell’ultima follia messa in cantiere con gli accompagnatori civici – che ha fatto tuonare il centrodestra tutto – manda fuori di sé anche Calenda.

Il proseguimento del tweet è tutto un programma. Aggiunge Calenda: “Lo avesse proposto Salvini sareste tutti in piazza. Sardine comprese. Avete perso ogni oggettività e ritegno”, aggiunge in un altro tweet il leader di Azione. L’eurodeputato ne ha avute per tutti. In questi mesi, sia in tv che sui canali social, si è lanciato in giudizi privi di freni inibitori. Definì tronfia retorica la comunicazione di Conte. “Lo detesto”, scrisse. “Azzolina? Imbarazzante. Di Maio? Meglio tenerlo lontano da ogni attività operativa”, scrisse. Ora con lo stile da comunismo venezuelano degli accompagnatori per la Fase 2 Calenda rompe gli argini.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Non avevamo intenzione di commentare le numerose indiscrezioni pubblicate puntualmente

Nel prossimo decreto “sono previsti 13 miliardi sugli ammortizzatori sociali

Il tema delle violenze perpetrate dal Corpo di spedizione francese

Che qualcosa non vada per il verso giusto, lo si

La mozione di Liliana Segre per l’istituzione di una commissione

Si è conclusa ieri l’iniziativa “Giocattoli in movimento” che si

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.