ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Cambiamo tutto per non cambiare nulla…

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
governo

Si fa cadere un governo accusandolo di non fare abbastanza, di non chiedere il MES, perché il piano del Recovery è insufficiente e inadatto…e perché la campagna vaccinale non decolla…e perché gli aiuti sono pochi…per la task force…e perché i DPCM sono una forma dittatoriale…perché prorogare lo stato emergenziale è incostituzionale…insomma un governo di vere “pippe”… un governo di incapaci e incompetenti che mettono a rischio la stabilità del paese.
E lo sostituiamo con un governo di capaci…il governo dei “migliori”… Anzi dei “migliorissimi”
E cosa accade poi?… Niente, nulla, nisba…zero…i DPCM ci sono ancora….lo stato di emergenza forse sarà prorogato fino al 31 luglio…del MES non c’è traccia…la campagna vaccinale un disastro…gli aiuti li vediamo con il cannocchiale…se una task force di Conte non andava bene perché esautorava il parlamento e il governo…Draghi pensa bene di farne addirittura tre… il Recovery quello è….insomma i “migliorissimi” sono delle “pippe” come quelli di prima…anzi forse ancora più “pippe”
Ma allora perché cambiare? Perché bloccare un paese per un mese intero durante una pandemia?
Interessi personali? Sabotare la riforma Bonafede? Minare il reddito di cittadinanza? Si, forse anche per questo, ma se lo scopo dei distruttori era far cadere Conte per smantellare tutto, il giochino non ha funzionato e qualcuno è rimasto con il cerino in mano…
Ma se invece lo scopo fosse stato un altro? Se si fosse volutamente far cadere Conte non per l’incapacità, ma per la capacità? Se Conte avesse fatto il massimo possibile? E se si fosse voluta la sua testa proprio per questo?
Troppa visibilità, troppa preparazione, troppo amato, troppo…tutto troppo…e quando sei troppo…devi essere fermato, se diventi troppo ingombrante, non sei più gradito.
Bisogna livellare, riportare tutto com’era prima…si cambia tutto, per non cambiare nulla…bisogna abbassare il livello…le aspettative…così almeno anche gli incapaci risulteranno capaci agli occhi della gente…così almeno non si noterà la differenza fra i nani e i giganti della politica.
Se non puoi competere con le capacità cosa fai? Se non sei in grado di reggere il confronto cosa fai? Se ti rendi conto che il tuo avversario (Conte) è irraggiungibile, imbattibile, cosa fai? Lo cambi con uno che è meno capace, con uno con cui puoi reggere il confronto…così alla fine per te sarà più facile emergere nuovamente…
Cambiamo tutto per riportare tutto a com’era prima…e tutti vissero felici e contenti…tranne gli italiani logicamente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Come è nostra consuetudine anticipare le informazioni ufficiose e che

SARANNO IMPIEGATI NEGLI INTERVENTI MANUTENTIVI, DI VIGILANZA DI CONTROLLO E

Al Gay Pride di Torino entra a gamba tesa il

Seduti al tavolo con quel signore da molti anni sulla

sardine

Sardine in declino, allarme rosso per i pesciolini mobilitati contro

gallera

“C’è solo una strada per provare a risolvere la situazione

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.