Campagna informativa sulla corretta raccolta degli imballaggi leggeri

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
imballaggi-rifiuti-acciaio-320x234

TRENTO – Nel corso dei mesi di maggio e giugno Dolomiti ambiente, in collaborazione con il Comune di Trento, intensificherà la campagna di informazione e sensibilizzazione sulla corretta gestione dei rifiuti, in particolare sul corretto utilizzo del sacco azzurro dedicato alla raccolta degli imballaggi leggeri.
Purtroppo infatti si riscontra una rilevante presenza di “impurità” all’interno del sacco azzurro, superiori al 30%, costituite da rifiuti di varia natura, in parte giustificabili per mancanza di conoscenza delle regole di separazione, quali oggetti in plastica non costituenti imballaggio, in parte non giustificabili in quanto costituiti da carta, organico, indumenti.
Tali errori comportano un costo per la selezione presso l’impianto di Lavis (78 euro per tonnellata) e un rilevante costo di smaltimento in discarica (160 euro per tonnellata + oneri di trasporto), per un ammontare annuo superiore a 100.000 euro.
La campagna informativa prevede l’allestimento di punti informativi in tutte le circoscrizioni, in particolare nella giornata del mercato rionale, in modo da intercettare una gran parte dei cittadini residenti e poter dialogare e confrontarsi con loro. Punti informativi verranno allestiti anche presso i Centri raccolta materiali e presso Iperpoli e Top Center secondo il calendario allegato.
Si offrirà ai cittadini la possibilità di verificare le loro conoscenze e risolvere i dubbi su quali rifiuti possono e devono essere inseriti nel sacco azzurro; si illustreranno gli errori più comuni, si spiegherà l’importanza di effettuare una raccolta differenziata di qualità e quali sono le conseguente se questo non avviene, si ricorderà inoltre l’importanza di rispettare il calendario di raccolta in vigore nella propria zona e l’importanza di corretti comportamenti individuali e verrà fornita una completa informazione sulle sanzioni previste dal Regolamento comunale per i trasgressori.
Si ricorda infatti che la Polizia Locale e gli Accertatori ambientali di Dolomiti ambiente svolgono regolari controlli sul corretto conferimento dei rifiuti e che vengono elevate sanzioni con riferimento sia agli errati conferimenti di rifiuti nei sacchi azzurri, sia al mancato rispetto del calendario di raccolta. Infatti, come noto, è ora possibile risalire ai responsabili in quanto i sacchi azzurri sono dotati di codice identificativo che collega ogni sacco all’utente. Nel periodo ottobre 2018-marzo 2019 le sanzioni elevate dalla Polizia Locale sono state oltre 300.
Il dialogo costruttivo con i cittadini disponibili a fermarsi ai gazebo consentirà anche di distribuire appositi contenitori per la raccolta dell’olio esausto da cucina, altra tipologia di rifiuto che non deve essere dispersa nell’ambiente o gettata nelle fognature, ma deve essere invece raccolta in maniera differenziata e poi conferita nei Centri Raccolta Materiali.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

CODACONS SMENTISCE ALLARMI INFONDATI. AUMENTI RISCHIANO DI ABBATTERSI SU FUTURI

Regionali master al Palaindoor, gran finale dei campionati promozionale e

Dopo la tratta La Spezia – Genova – Milano dello

«Io sto con il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi. È intollerabile

Parliamo di 185 milioni sui bilanci della Camera per il

Un domani all’insegna del green e della solidarietà: i bambini

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.