ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Cantiere scuola: la Toscana finanzia con 2 milioni di euro i centri estivi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
asilo

Le risorse saranno stanziate ai Comuni con l’obiettivo di realizzare esperienze educative e di socializzazione rivolte a bambini e ragazzi in vista dei prossimi mesi estivi

Due milioni di euro ai Comuni per i centri estivi. A metterli in campo è la Regione Toscana che dopo aver stanziato altre risorse per le scuole per l’acquisto di tablet, computer e dispositivi per la didattica a distanza, da concedere in comodato gratuito agli studenti, adesso punta sulla progettazione e la realizzazione di esperienze educative e di socializzazione rivolte ai bambini e ai ragazzi da realizzarsi nei prossimi mesi estivi.

“Si tratta di un altro importante tassello del nostro ‘cantiere scuola’ per garantire da un lato l’opportunità di poter conciliare il lavoro alla cura dei figli e dall’altro per garantire ai bambini e ai ragazzi il diritto a riprendere in sicurezza esperienze di socializzazione ed attività ludico-ricreative strutturate sui territori”, afferma l’assessore regionale a lavoro, formazione e istruzione Cristina Grieco.

Il finanziamento, che va ad aggiungersi a quelli già messi in campo per l’acquisto di dispositivi informatici e di strumenti per la connessione, sarà destinato ai Comuni e alle Unioni di comuni allo scopo di incentivare la creatività progettuale nell’ambito delle singole realtà territoriali integrando risorse, competenze e professionalità, coinvolgendo anche le associazioni sportive e culturali, il terzo settore e le strutture educative e ricreative private presenti nei territori toscani.

“La priorità è la tutela della salute e della sicurezza dei bambini e degli operatori coinvolti. Per questo stiamo aspettando le linee guida nazionali in materia sanitaria contro la diffusione del Covid-19 che indicheranno i parametri precisi e le condizioni che dovranno essere assolutamente rispettate”, continua l’assessore Grieco.
“Questi interventi, progettati e realizzati ‘dal basso’ secondo il nostro tradizionale modello di governance, saranno anche degli importanti laboratori, utili ad organizzare la riapertura delle istituzioni educative e scolastiche in vista del prossimo anno”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Riaprire in sicurezza le attività di ristorazione con allungamento degli

miss

La 26enne è riuscita ad imporsi su 70 finaliste, tra

“Esprimo grande soddisfazione per l’inserimento, nella risoluzione finale del Recovery

La crisi del commercio non è mai finita. Dopo la

Si è abbattuta senza scampo per l’agricoltura aretina, la violenta

UEFA & PEPSI® ANNUNCIANO GLI IMAGINE DRAGONS PER LA CERIMONIA

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.