#CAPORALATO. MININNI (FLAI CGIL), BENE PIANO TRIENNALE E IMPEGNO MINISTRO CATALFO, MA FARE IN FRETTA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
83339036_2631324766944235_4149959643784806400_n

“Accogliamo con favore le parole e quindi l’impegno del Ministro del Lavoro in merito al contrasto al caporalato e allo sfruttamento, che dovrebbe intensificarsi e strutturarsi con l’istituzione del Piano triennale per la lotta al caporalato. Ci auguriamo, come assicurato oggi dal Ministro Catalfo, che il Piano sia approvato entro la fine di gennaio, è necessario partire quanto prima affinché alla Legge 199/2016 si affianchino tutti gli strumenti e gli interventi volti alla prevenzione, alla vigilanza, ai controlli. Un primo atto concreto, che si può fare sin da ora, crediamo debba essere l’istituzione delle Sezioni territoriali della rete del lavoro agricolo di qualità in ogni provincia”. Lo dichiara Giovanni Mininni, Segretario Generale della Flai Cgil.
“Riteniamo estremamente importante l’impegno economico di tale progetto, ma anche il fatto che esso sia realizzato congiuntamente da tre ministeri quali Lavoro, Politiche agricole e Interno”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Emiliano strumentalizza il dramma dei lavoratori” Nota dei consiglieri del

Il rapporto sull’andamento economico finanziario dei primi novanta gruppi manifatturieri

Il 3 dicembre un tribunale dell’Honduras ha condannato a 50

Firmato dal ministro della Salute, Roberto Speranza, il decreto ministeriale

Di Sergio Costa Sono davvero felice che sia stato incardinato

Nei giorni scorsi, nei confronti di A.M. cittadino marocchino di

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.