ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Cappellacci (FI): “Sardegna non può diventare arancione per i dati delle altre regioni”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
cappellacci

“La Sardegna ha numeri da zona bianca ed è un’isola, non può diventare arancione per i dati delle altre Regioni”. Così Ugo Cappellacci, deputato e coordinatore regionale di Forza Italia-Sardegna, interviene contro l’idea di istituire una zona arancione in tutto il territorio nazionale. “Siamo contrari a proposte basate sulle sensazioni e sul sensazionalismo, che rischiano di mettere in ginocchio l’economia nazionale: così ne ammazza più il ‘lockdown’ del virus. Occorre cambiare prospettiva e approccio al problema: la priorità è accelerare la vaccinazione e lavorare con l’idea di favorire le riaperture in sicurezza. E’ ora di porre fine anche alla politica degli annunci, delle decisioni improvvise, improvvisate e contraddittorie, delle chiusure viste come unica e non come estrema soluzione. Prima di decidere – ha concluso Cappellacci-, si dia uno sguardo ai dati e alla cartina geografica e si pensi alla strategia per liberare al più presto la nostra isola dall’incubo della pandemia”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

OGR – Officine Grandi Riparazioni, Torino DANCING IS WHAT WE

Coldiretti Marche, 2 allarmi alimentari alla settimana: più controlli e

Quindici mezzi a metano, arrivati al deposito di Tor Sapienza,

Non convince, ma non sbaglia e vince la Juventus di

Francesco parla ai membri del Pontificio Collegio Pio Latinoamericano e

Trieste – “Con il calo dei pazienti in terapia intensiva

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.