ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Carceri, Migliore: “Intervengano il Guardasigilli e il capo del DAP”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
migliore

“In molti istituti penitenziari la situazione è fuori controllo. Si rincorrono le notizie da Salerno a Modena, da Frosinone a Poggioreale e così altrove. Il ministro della Giustizia e il capo Dap devono essere presenti e intervenire immediatamente. Sono a rischio l’incolumità del personale, dei ristretti e la sicurezza pubblica”. Lo afferma il deputato di Italia Viva Gennaro Migliore, in merito alle numerose rivolte scoppiate, in queste ore, nelle carceri italiane, in seguito alle misure restrittive che regolamentano le visite dei parenti ai detenuti, a causa dell’emergenza Coronavirus.

“Si fermi questa escalation e non si accendano nuove micce come quelle della scellerata decisione di bloccare fino a maggio le visite di familiari e avvocati. Non possiamo permettere che la violenza diventi incontrollabile, a maggior ragione nel pieno della crisi sanitaria che stiamo vivendo”, conclude Migliore.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

COMMERCIO, DL AMBIENTE: SI’ A PRODOTTI SFUSI MA SCONTO DEL

marcegaglia

Oltre che erede di un solido impero siderurgico, Emma Marcegaglia

GENOVA – A un anno e tre mesi dal crollo

Nell’incontro con il vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini, il presidente

Ieri la Commissione Europea ha ammesso finalmente che il Movimento

lavoro

“Se le quattro principali regioni del Nord che rappresentano il

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.