CAREGGI E TORREGALLI: GLI OSPEDALI FIORENTINI AL COLLASSO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
careggi

La sanità pubblica a Firenze é al collasso. Sono dei giorni passati le notizie che riguardano i due ospedali fiorentini : il caso di Careggi che non avendo più scorte di medicinale anti tumore per la vescica, mitomicina, ha dovuto bloccare per 25 pazienti il trattamento in corso ed il caso di Torregalli (San Giovanni di Dio) da giorni senza aria condizionata, in un ospedale vecchio che cade a pezzi. A fronte di tutto ciò il governatore della regione, Enrico Rossi, scarica la colpa su altri, quando é chiaro che tutto ciò rientra nel processo di smantellamento della sanità pubblica portato avanti dal Partito Democratico e dal centro destra, con politiche liberiste che non fanno altro che vedere nella sanità un ulteriore mezzo per fare profitto, con politiche di privatizzazione a totale svantaggio della sanità pubblica. A questi partiti non interessa niente se 25 persone malate di tumore non avranno medicinali per continuare le cure, rischiando così di morire ; se il personale costantemente sotto organico ( mancano 2260 tra dottori, infermieri ed oss negli ospedali toscani) non garantisce un servizio adeguato e se le strutture ospedaliere sono fatiscenti, ma si preoccupa solo di ingrassare i profitti di coloro che hanno interesse nel mettere le mani sul sistema sanitario pubblico.
Il Partito Comunista lotta per una sanità pubblica, accessibile a tutti e di qualità, in cui i lavoratori non siano sottoposti ad orari massacranti ma messi nelle migliori condizioni per poter eseguire la propria professione.

LA SALUTE È UN DIRITTO, NON UN PRIVILEGIO!
Partito Comunista Firenze

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“La Lega è da sempre schierata a fianco alla libertà

Dai bar ai ristoranti, dagli hotel ai negozi: tra giugno

Dal 2 giugno al 3 novembre saranno esposte opere dell’universo

L’8 SETTEMBRE SCIOPERO DEI CONSUMATORI PER DENUNCIARE L’INCAPACITÁ DI TUTTI

SANREMO – Sono cinque i magrebini radicalizzati o a rischio

Salvini alza la voce. Per ora questo atteggiamento piace, ma

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.