ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Chiara Appendino: ricandidatura, maternità e alleanza con il PD

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
appendino

La sindaca di Torino afferente al Movimento 5 Stelle, Chiara Appendino, ha ufficialmente annunciato la decisione di non volersi ricandidare alle Comunali previste per il prossimo autunno 2021

M5S, Appendino: “Non mi ricandido a sindaco di Torino”. L’attuale sindaca di Torino, Chiara Appendino, non si ricandiderà alle Comunali. La donna, infatti, ha spiegato: “La tentazione c’è stata. Ma non cambio idea. Non mi ricandido. Nei giorni scorsi mi sono confrontata proprio su questo tema anche con Luigi Di Maio. Lo scenario è cambiato nelle ultime settimane. Non c’è stato coraggio da parte di quello che doveva essere il nostro naturale alleato, il PD, scegliendo una strada differente con primarie che, di fatto, hanno escluso il Movimento. A Torino, e non solo”.

M5S, Appendino: le discriminazioni di genere e la maternità

Dopo aver rivolto una dura critica al Partito Democratico di Enrico Letta, la sindaca di Torino ha commentato le voci che la consideravano fuori dall’ambiente politico dopo la recente scoperta e conseguente rivelazione della nuova maternità. A proposito della gravidanza, Chiara Appendino ha precisato: “Quando l’ho annunciata, una parte della politica ha avuto una reazione pavloviana: ecco, allora è sicuro che se ne va. Come se avessi contratto una malattia grave. Ma sono abituata alle voci. Nel 2016, avevo fatto la campagna elettorale incinta di Sara, la mia primogenita.

E tutti si chiedevano se ce l’avrei fatta a reggere, gravata come sarei stata da quello che viene talvolta considerato come una zavorra. In questi cinque anni – ha raccontato la donna – spesso chi entrava nel mio ufficio, nel vedere la foto di Sara, mi chiedeva se fosse mia figlia. Alla risposta affermativa, seguiva puntuale la solita domanda: ‘Ma allora come fai a fare il sindaco?’ Se fossi maschio, nessuno mi farebbe questa domanda”. La sindaca ha poi ricordato un particolare episodio: “Un giorno stavo camminando nella piazza di Palazzo di città. Si avvicina una signora matura con il nipotino per una foto. Allora li invito a salire in municipio per vedere la Sala rossa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Un percorso impegnativo, generoso, instancabile, dai tardi anni 80, quelli

ITALIA, NELLE CASE SPRECHIAMO OLTRE 2.200.000 TONNELLATE OGNI ANNO: SONO

Nella serata di ieri 18 luglio, la Squadra Mobile di

capora

I 51 arresti avvenuti oggi in Puglia confermano che lo

La Valle d’Aosta è una valle di eroi e di

Quasi un italiano su cinque (20%) non rinuncia ad andare

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.