Ci risiamo, la Ocean Viking chiede ai giallofucsia di sbarcare 104 immigrati

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
migranti-f

Roma – Ci risiamo, la nave Ong Ocean Viking ha chiesto a Italia e Malta di garantire un porto sicuro per lo sbarco dei 104 immigrati irregolari che sono a bordo dalla scorsa settimana. “La Ocean Viking ha lasciato la zona di ricerca e soccorso libica e ha richiesto un luogo sicuro ai Maritime Rescue Coordination Centre (Mrcc) Italiano e Maltese, chiedendo loro di coordinarsi in quanto Mrcc con maggiore capacità di assistenza per facilitare lo sbarco il prima possibile”, si legge in una nota di Sos Mediterranée, l’Ong che insieme a Medici senza frontiere gestisce la nave. Secondo un copione già visto, gli irregolari a bordo della nave sono stati prelevati giovedì scorso da un gommone 90 chilometri al largo delle coste libiche e la Ocean Viking si è rifiutata di riportarli in Libia. La scorsa settimana la Ocean Viking ha sbarcato 176 immigrati irregolari nel porto di Taranto, dopo aver chiesto il permesso di sbarco alle autorità italiane e maltesi, e ovviamente si prepara a fare la stessa operazione anche questa volta, approfittando dei porti spalancati dal governo giallofucsia.                                                                                                                                                       fonte https://ilprimatonazionale.it/

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“Se pensiamo che solamente il 2% dei processi della pubblica

Matteo Salvini non è il padrone, non può convocare il

Che un certo tipo di politica populista e demagogica alla

“Bisogna creare qualche fonte di sussistenza perché nessuno si trovi

Caro direttore, non possiamo sottovalutare in alcun modo il rischio

Per agevolare il rilancio dell’edilizia, comparto fondamentale dell’economia, RipartiPiemonte prevede

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.