Ci si riammala di Covid? Galli: “Due casi al mondo”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
galli

“Molti mi chiedono se è possibile riammalarsi di Covid-19”. Ebbene, sono “solo due i casi provati al mondo, in cui la seconda infezione è stata però mite o asintomatica. In entrambi i casi il ceppo virale era tanto diverso dal precedente da escludere un’infezione unica persistente nel tempo”. Lo chiarisce su Twitter l’infettivologo Massimo Galli, primario dell’ospedale Sacco di Milano e docente all’università Statale del capoluogo lombardo. “I dati dello studio Solidarity dicono che Remdesivir non riduce significativamente il rischio di morte nei pazienti con #covid_19 – twitta l’infettivologo -. Che l’efficacia di Remdesivir non fosse paragonabile a quella di un antibiotico in una polmonite batterica era già chiaro”. “Solidarity è uno studio open label, in cui tutti e quattro i bracci sono falliti. ACTT-1 del NIH Americano è invece uno studio randomizzato controllato con placebo e ha dimostrato che Remdesivir è superiore rispetto al placebo rendere più rapido il recupero clinico”. “La mortalità a 15 giorni nei pazienti con #Covid_19, trattati con Remdesivir nello studio ACTT-1 era del 6,7%, contro l’11,9 di quelli in placebo, una differenza che delinea un trend favorevole – twitta -, ma non raggiunge la significatività statistica”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

“La maggior parte dei 200-250 rider genovesi lavora con la

GENOVA – Prosegue la crisi nel settore delle costruzioni, decimato

La Corea del Sud ha ripristinato le misure di lockdown

Nel pomeriggio di ieri abbiamo ricevuto la visita gradita del

Quando le sardine “immaginano” è bene che si documentino, altrimenti

CODACONS: CAOS TOTALE A POCHE SETTIMANE DALL’AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO, LA

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.