Cimiteri. Gelarda (Lega): “Nuovo forno crematorio, persi anni inutilmente”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Cimitero_

PALERMO – “Il nuovo forno crematorio è stato inserito nel Piano Triennale opere pubbliche nel 2015, come opera già finanziata, con oltre due milioni e mezzo di euro. Eppure dopo 6 anni è appena partita la fase di progettazione. Non sappiamo cosa sia accaduto in questi anni, ma solo nel 2019 il progetto è ripartito con l’affidamento ad un nuovo responsabile. I lavori di progettazione sono stato affidati ad una ditta di Rimini, che a breve presenterà il progetto. Ci vorrà almeno un anno e mezzo per concludere le fasi amministrative e progettuali, e almeno un altro anno e mezzo per la realizzazione dei lavori. Se tutto dovesse andare bene il forno sarà pronto nel 2024, 9 anni dopo la sua programmazione. A tutto questo si aggiunge che i Rotoli non sono forniti di impianto fognario. Pertanto il nuovo forno sarà collegato ad una fossa Imhoff, che avrà un costo ulteriore sia di realizzazione e di digestione. In una città normale il sindaco si sarebbe dimesso per un ritardo del genere, mentre il Sindaco Orlando preferisce tacere. Come gruppo Lega abbiamo chiesto una relazione scritta per conoscere a chi siano imputabili le ragioni di questo ritardo che pagano i cittadini e le salme accatastate. E sapere se ci sia stato un danno erariale o peggio se si siano commesse delle mancanze penalmente rilevanti. Quelle politiche sono evidenti. Mentre nel frattempo le bare a deposito aumentano e il vecchio forno crematorio non funziona”.

Lo ha dichiarato Igor Gelarda capogruppo Lega a Palazzo delle Aquile.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

IL NUMERO DI FINE ANNO DEL MAGAZINE DIRETTO DAL BANCHIERE

ACTIONAID, AL FIANCO DEI ROHINGYA E DELLE COMUNITÀ COLPITE DAL CICLONE

Nel 2018 gli italiani hanno pagato 33,4 miliardi di euro

Questa mattina è stato presentato il nuovo servizio di bike

“Ora dobbiamo fare il possibile per assicurarci che il virus

Due secoli e mezzo fa nasceva a Bonn Ludwig van

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.