CIPRO IERI & OGGI!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
Isola d'Elba

LARNAKA: UN INVERNO DI EVENTI PER GLI OSPITI DEGLI HOTEL!

Anche in pieno inverno chi decide di trascorrere qualche giorno a Larnaka non ha che l’imbarazzo della scelta per ciò che concerne la scoperta della città e del territorio circostante. Numerose sono, infatti, le attività riservate gratuitamente agli ospiti degli hotel, attività che con cadenza settimanale saranno praticabili fino alla fine di marzo 2020. È possibile dedicarsi a qualcosa di diverso ogni giorno con una varietà di proposte davvero sorprendente: il lunedì, punto di ritrovo è il lago Voroklini, importante riserva naturalistica. Si inizia con il birdwatching, si prosegue con la preparazione di alcune ricette locali, mangiando quello che si è preparato, e si termina con la creazione dei tradizionali cestini. Il martedì, protagonista è il Camel Park che, oltre ai cammelli, ospita e tutela differenti specie animali. Il mercoledì viene organizzato un tour guidato della città, con un percorso tra passato e presente. Il giovedì, ci si può stupire scoprendo l’anima tradizionale di Cipro con un’escursione nel borgo rurale di Athienou che annovera attrattive come il museo Kallinikeio, dedicato alla storia della zona. Le attività legate alla località includono anche un workshop incentrato sulla produzione del formaggio halloumi e una vista a un mulino utilizzato per produrre farina e interamente ristrutturato. Il venerdì, va in scena l’artigianato della suggestiva zona di Skala (area delle città di Larnaka) con, in particolare, le piccole botteghe dedicate alla ceramica. Il sabato si ritorna in campagna, nei villaggi di Kato Drys (dove si visita la cantina Ktima Christoudia), Lefkara (famoso per i suoi merletti e la lavorazione dell’argento) e Skarinou (dove è presente anche una farm per gli asini). http://bit.ly/Larnaka_Winter_Experience

CONCERTI DI NATALE CON LA CYPRUS SYMPHONY ORCHESTRA

Due date per un momento di condivisione favorito dal linguaggio universale della musica. Con questo spirito sono stati immaginati i concerti che avranno luogo a Lefkosia, il 17 dicembre, e a Larnaka, il 18 dicembre. L’appuntamento della capitale cipriota sarà anche un’occasione per apprezzare l’acustica del teatro municipale interamente restaurato e inaugurato la scorsa estate. Protagonista delle esibizioni la Cyprus Symphony Orchestra, condotta dal maestro di fama internazionale Jens Georg Bachman che dell’orchestra nazionale cipriota è anche direttore artistico. Sul palco, insieme ai musicisti, i solisti Ayse Göknur Shanal (soprano) e Alex Moskofian (baritono), il coro di voci bianche di EILOGI Cultural Movement e i cori Cantus Novus e Opus Choralis. Molto emozionante il programma che vedrà orchestrali e cantanti cimentarsi con la Messa dei fanciulli del compositore inglese John Ritter e con alcuni brani del compositore cipriota Christos Stavrinides, tra cui figurano Angel’s Quest, pezzo scritto appositamente per questi due concerti, alla sua prima esecuzione mondiale, e i suggestivi a cappella Se ymnoume e Aineite ton Kyrio. Entrambi i concerti avranno inizio alle 20.30 e anche a Larnaka lo spettacolo si terrà presso il teatro municipale.

www.cyso.org.cy

TRADIZIONI VIVE: CELEBRAZIONE DELL’EPIFANIA SUL LUNGOMARE DI LEMESOS

È una delle ritualità più sentite del periodo natalizio e, se si è in vacanza a Cipro, offre una bellissima occasione per mescolarsi alla popolazione locale in un momento di festa, condivisione e amore per la tradizione. Il luogo in cui darsi appuntamento il 6 gennaio è l’area di Lemesos (Limassol) definita “Old Port”. Il suo tratto di lungomare farà da cornice alla suggestiva cerimonia che ogni anno fin dal mattino vede radunarsi un nutrito gruppo di persone pronte a sfidare le temperature marine invernali (l’acqua del mare a Cipro in inverno non è gelida, ma non è nemmeno tropicale) in attesa dell’arrivo del sacerdote a capo di una processione che riunisce numerosi giovani, per lanciare in mare la Santa Croce, quale gesto di benedizione delle acque e simbolico del battesimo di Gesù nel fiume Giordano. La tradizione vuole che subito dopo il lancio, ci si tuffi per riportare in superficie la croce e che chi riesce a compiere questa piccola impresa possa considerarsi benedetto tutto l’anno. Alla fine della cerimonia, la zona del Porto Vecchio è perfetta per rendere speciale questa giornata che chiude le festività natalizia godendosi la piacevolezza del lungomare e dei suoi eleganti caffè, prima di addentrarsi, magari, nel reticolo di vie del centro storico alla ricerca dei Loukoumades, dolci caratteristici dell’Epifania, che vengono anche messi sui tetti per tenere lontani dalla case gli spiritelli maligni Kalikantzaroi, rispediti negli inferi proprio dalla benedizione delle acque.

SPECIALE RICETTE DI NATALE: “KOULOURI”

Come in tutto il mondo, anche a Cipro, il Natale è caratterizzato da ricette speciali che mettono d’accordo grandi e bambini e che spesso vengono preparate in casa con il contributo di tutta la famiglia. Tra le più popolari e semplici, gli anelli di pane ricoperti di sesamo, chiamati Koulouri. La ricetta: sciogliere il lievito di birra (15 g) nel latte (o acqua) tiepido (200 g) con lo zucchero (2 cucchiaini da caffè). In una terrina, setacciare insieme le farine (250 g grano tenero e 150 g semola di grano duro). Versare sulla miscela di farine, dopo aver fatto un buco al centro, il latte (o l’acqua) con il lievito, l’olio di sesamo (2 cucchiai) e impastare, aggiungendo un pizzico di sale, fino a quando l’impasto ottenuto sarà ben liscio. Coprire la terrina, lasciando lievitare la massa impastata per circa 2 ore: dovrebbe raggiunge il doppio della dimensione di partenza. Successivamente, far sgonfiare e rilavorare brevemente la pasta, dividendola in 6 parti. Sulla spianatoia, formare 6 rotoli del diametro di circa di dito e lunghi 40 cm. Dopo aver congiunto le estremità, immergerli un secondo in acqua e passarli nei semi di sesamo leggermente tostati. Disporre su due teglie ricoperte di carta da forno, coprire con un canovaccio e far lievitare nuovamente al caldo fino a quando le dimensioni saranno quasi raddoppiate. Infornare a 200° per circa 25-30 minuti. Ottimi gustati sia in abbinamento a miele e marmellate sia con formaggio e olive.

CYPRUS INTERNATIONAL:

“CATS”, IL MUSICAL, 30 DICEMBRE 2019 – 1/5 GENNAIO 2020

Dopo Mama Mia e The Sound of Music, un’altra produzione internazionale sbarca sull’isola di Cipro e offre un’occasione imperdibile di festeggiare la fine dell’anno in modo gioioso e divertente. O di iniziare quello nuovo, con brio e all’insegna della gioia trasmessa dalla musica. Il titolo è di quelli importanti: “Cats”, lo spettacolo, andato in scena per la prima volta nel 1981, che ha sbancato i botteghini di tutto il mondo, grazie anche alle amatissime musiche del compositore Andrew Lloyd Webber. La produzione, in arrivo direttamente da Londra, andrà in scena al teatro municipale Pattihio di Lemesos (Limassol) il 30 dicembre 2019 e dal 1° al 5 gennaio 2020. E ad accompagnare la performance sarà presente la The West End Theatre Orchestra! Per non stemperare la magia dello spettacolo originale, naturalmente, lo show sarà in lingua inglese. Il musical è il titolo di punta del nutrito calendario del teatro dedicato al periodo Natalizio, che offre numerosi spettacoli per adulti e bambini. Fortemente consigliata la rappresentazione del 1° gennaio, alle ore 17.00, orario ideale per godersi il tardo pomeriggio dell’inizio del 2020 e non fare tardi. Smaltendo con agio le ore piccole della sera prima! www.pattihio.com.cy

CEDAR VALLEY, LA “QUINTA VERDE” DI PAFOS

La Foresta di Pafos è una zona boschiva di 70.000 ettari che occupa le pendici nord-occidentali dei Monti Troodos e che è paragonabile a una grande quinta verde in lontananza, alle spalle della città, perfetta per una piacevole immersione nella natura in ogni momento dell’anno. Ricordando anche che in inverno la neve potrebbe essere molto vicina! Al centro di questa vasta area si trova la Cedar Valley, una foresta di piante di “Cedrus brevifolia” – specie endemica di Cipro – simili ai cedri del Libano. Questi bellissimi alberi possono arrivare a un’altezza di 30 metri e vivere fino a 500 anni. La Cedar Valley è raggiungibile in auto da Pafos in circa un’ora e mezza: la strada tortuosa che la raggiunge, oltre al panorama, permette di ammirare da vicino la maestosità delle piante e i delicati intrecci disegnati dalle foglie che si stagliano contro il cielo. Una bella escursione a piedi può essere quella che porta al Tripylos Peak, sommità di circa 1400 metri. Nel corso dell’ascesa, con un po’ di fortuna, si possono scorgere anche i mufloni endemici dell’area! Se non se ne avvista nemmeno uno (sono molto timidi), vale la pena raggiungere Stavros tis Psokas, la stazione forestale che per ragioni di studio ospita un recinto dedicato proprio alla tutela dei mufloni. La stazione è inoltre perfetta per piacevoli momenti di relax nella caffetteria o nell’area picnic a disposizione dei visitatori. Raccomandazione per vivere al meglio l’escursione: chiudere gli occhi, fare un respiro profondo, e godersi l’intenso profumo balsamico dei cedri e dei pini che permea l’aria!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

La fine del mercato tutelato per l’energia slitta dal primo

DA POLITICA IMMENSA IPOCRISIA: TROPPI INTERESSI ECONOMICI DIETRO PASSAGGIO NAVI

Il sindaco Virginio Merola ha ricevuto ieri 17 luglio, nella

Presentato al Grottammare Film Festival il corto sperimentale ‘In Limine’:

Dopo 15 anni di discussioni e rallentamenti, se si parla

Era il 30 Novembre 2018 quando, al fianco degli studenti

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.