CODACONS: DENUNCIA EUROSPIN PER EPIDEMIA COLPOSA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
carrello spesa

CHIESTO SEQUESTRO SUPERMERCATO A SELLIA MARINA (CZ)

“Con il nuovo anno l’Eurospin si scopre negazionista”.
A denunciare l’accaduto è il Codacons che si rivolge al Prefetto di Catanzaro ed alla Procura della Repubblica per chiedere la chiusura del supermercato di Sellia Marina. Appena la settimana scorsa la popolosa cittadina, da isola felice, si è ritrovata a dover fare conti con il virus. Una improvvisa impennata di casi di positività ha, infatti, indotto le autorità sanitarie ad eseguire uno screening generalizzato sulla popolazione. In questo quadro ecco che la più grande catena italiana del discount si scopre negazionista. Tanto da pubblicare sui social una serie di foto francamente inaccettabili. Una mancanza di rispetto per chi è stato colpito da questo virus subdolo e un diseducativo e pericoloso sfoggio di come possano essere calpestate le più comuni regole ed il buon senso. Proprio nei giorni in cui vengono imposti sacrifici enormi non solo agli operatori economici ma anche ai singoli cittadini. Quelle foto con tutti i dipendenti, rigorosamente privi di mascherina ed accalcati come sardine, dimostra come – almeno da ciò che è dato vedere dalle numerose immagini (https://www.facebook.com/514830748624104/posts/3569561156484366/?d=n) – la politica aziendale sia refrattaria al risputò delle regole che, invece, sono imposte a tutti gli italiani. Nessun rispetto per chi ha contratto il virus e per i tanti, troppi, morti.
Il Codacons non intende certo scagliarsi contro i lavoratori, del resto appare davvero inverosimile che a gestire il profilo social sia un semplice magazziniere. Proprio per dare un segnale concreto dell’importanza del distanziamento fisico e del corretto uso dei dispositivi di protezione il Codacons ha chiesto di sanzionare Eurospin. Riteniamo doveroso che si proceda al sequestro della struttura e si imponga una bonifica straordinaria per tutelare la salute di tutti i consumatori. Altrimenti sarà evidente come le regole non valgano per tutti allo stesso modo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri

Molti si interrogano anche da sinistra sul carattere imperialistico dell’attuale

FEDERAZIONE ITALIANA TIRO CON L’ARCO III Para-Archery European Cup Olbia

Per il rientro a settembre i giovani agricoltori raccolgono l’appello

Nel Decreto Sicurezza bis, approvato dal Consiglio dei Ministri, ci

Sofia torna sul podio e spodesta Alice, mentre nessuno è

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.