Codice Rosso: difendiamo tutte le vittime di violenza e ad ogni costo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
violenza

Con il via libera della commissione Giustizia la legge Codice Rosso è a un passo dall’approvazione definitiva, manca solo il voto finale dell’aula del Senato. Questo è un provvedimento veramente importante per l’Italia. Finalmente lo Stato interviene con misure forti ed efficaci contro il femminicidio, lo stalking, contro ogni forma di violenza di genere e a tutela dei soggetti più indifesi, i bambini.
E poi c’è l’introduzione del Revenge Porn come reato, una battaglia che noi del MoVimento 5 Stelle abbiamo condotto con impegno e passione: basta impunità per chi rovina la vita di una persona dando in pasto al web le sue immagini intime!

Quante volte dalla cronaca ci arrivano storie di donne uccise dai propri compagni dopo aver chiesto ripetutamente l’aiuto delle forze dell’ordine? Con l’applicazione del ‘Codice Rosso’ ogni grido d’allarme, ogni notizia di reato sarà automaticamente trasmessa al magistrato, che si attiverà in tempi brevissimi.
Queste e altre misure vogliono segnare un punto di non ritorno: le violenze in casa e in famiglia non sono più tollerabili, lo Stato vuole difendere tutte le vittime e ad ogni costo.
Per questo andiamo avanti come un treno, dobbiamo essere tutti uniti per costruire una prevenzione innanzi tutto sul piano culturale!
Continuate a seguirci sui canali social del MoVimento 5 Stelle, a breve potremo annunciarvi l’approvazione definitiva di questa legge.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Il voto di oggi in commissione di vigilanza Rai dimostra

Il 12 aprile 2018 la Corte Costituzionale chiamata ad esprimersi

l punto sulla vicenda dell’azienda fiorentina Cavalli è stato fatto

Via Gandino chiusa al civico 15, dal 27 maggio al

“Per la delicata vertenza dei lavoratori del Mercatone Uno –

L’Ambasciata di Polonia vuole ricordare in una breve nota gli

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.