ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Cofferati: Togliere aiuti di Stato alle imprese che hanno sede nei paradisi fiscali

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
cofferrati

Ha iniziato la Danimarca, poi è stata la volta della Francia. Ma anche in Italia comincia a fare breccia l’idea di togliere gli aiuti di Stato alle imprese che pagano le tasse nei paradisi fiscali. E sono tante, anche nel nostro Paese. A rilanciare la proposta è stato oggi l’ex segretario della Cgil, Sergio Cofferati, in un’intervista all’edizione genovese di Repubblica: “Dobbiamo guardare alla Francia”, dice Cofferati. “Il presidente Macron ha deciso che gli aiuti di Stato non vanno più alle aziende che hanno sede nei paradisi fiscali, che producono qui e pagano poche tasse in quei paradisi. Bisogna arrivare a una riorganizzazione della progressività accompagnata dal rigore. Sarebbe un bel segnale”. “E l’Italia è pronta?”, chiede Repubblica: “Ma non deve essere una battaglia italiana, bensì europea. Serve una solidarietà europea, di cui peraltro non si vede traccia”, risponde Cofferati che ricorda pure che nel 2020 ricorrono i 50 anni dello Statuto dei lavoratori: “Dobbiamo tenerlo bene a mente alla luce di quello che stiamo vivendo oggi e che potremmo vivere in futuro. In quel testo si rivendicano i diritti individuali e collettivi, che sono quelli che danno la dignità alla persona. Teniamolo bene a mente in questo Primo Maggio”.

Fortebraccio News

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

libro

MOSTRE E APPUNTAMENTI dal 7 al 13 dicembre 2020 lunedì

conte

“Sull’occupazione femminile accolgo l’impegno contenuto nella risoluzione di maggioranza approvata

Sono 12.056 i casi confermati e 553 le morti registrate

Roma  – “Le regioni devono correre, nessuna dose utilizzabile può

dario diacono

Canta lo straordinario Achille Lauro, “Come me” – https://youtu.be/QXRfdBymQVM –

“La proposta della Lega al governo è quella di procedere

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.