ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Commercio estero: in aumento a maggio il surplus

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
NAPOLI  ZONA DEI CONTAINER  AL PORTO COMMERCIALE

FOTO DI © ERNESTO GOGLIA/SINTESI

NAPLES - CONTAINERS TO COMMERCIAL PORT

surplus commerciale italiano aumenta di 1.981 milioni di euro. Nei primi cinque mesi dell’anno l’avanzo commerciale raggiunge +16.340 milioni (+33.457 milioni al netto dei prodotti energetici).

Il surplus commerciale italiano aumenta di 1.981 milioni di euro (da +3.366 milioni a maggio 2018 a +5.347 milioni a maggio 2019). Nei primi cinque mesi dell’anno l’avanzo commerciale raggiunge +16.340 milioni (+33.457 milioni al netto dei prodotti energetici). Lo rende noto l’Istat. L’aumento congiunturale dell’export è da ascrivere prevalentemente all’incremento delle vendite verso l’area Ue (+1,7%) mentre quello verso i mercati extra Ue risulta più contenuto (+0,8%).Nel trimestre marzo-maggio 2019, rispetto al precedente, si registra un incremento delle esportazioni (+1,4%) e un più lieve aumento delle importazioni (+0,4%). A maggio 2019 la crescita dell’export su base annua è pari a +8,0% ed è determinata dall’aumento delle vendite registrato sia per l’area Ue (+8,1%) sia per quella extra Ue (+7,8%). Analogamente le importazioni sono in aumento (+3,4%) sia dai mercati extra Ue (+4,1%) sia dall’area Ue (+2,8%).A maggio 2019 la crescita congiunturale dell’export, commenta l’Istat, più intensa per le vendite verso l’area Ue, è determinata prevalentemente dal contributo dei beni di consumo non durevoli. Su base annua, le vendite dei prodotti dell’industria farmaceutica forniscono il contributo più ampio alla marcata crescita dell’export nazionale rilevata a maggio. In particolare, quelle realizzate negli Stati Uniti, in Belgio e Germania da sole contribuiscono per oltre un punto e mezzo percentuale all’aumento tendenziale dell’export. Su base annua, al netto dell’energia, aumenta l’indice generale dei prezzi all’importazione (+0,7%).Nel mese di maggio 2019 si stima che l’indice dei prezzi all’importazione aumenti dello 0,4% in termini congiunturali e dell’1,0% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

lavoro

Secondo L’Istat sono 2 milioni 419mila gli occupati nel Lazio,

carfagna

“Il Paese sta vivendo un momento drammatico e nel frattempo

Udine, 6 ago – “A fine agosto stabiliremo con la

Debito pubblico in crescita. Come segnala il rapporto mensile di

Cambiano le regole per acconciatori ed estetisti che decidono di

Matteo Orfini, lei un anno fa chiese quello che oggi

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.