CONTROLLO del TERRITORIO, PREVENZIONE e REPRESSIONE dei REATI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
polizia

SERVIZI STRAORDINARI DISPOSTI dal QUESTORE di MANTOVA nei LUOGHI MAGGIORMENTE A RISCHIO DELLA CITTÀ

A seguito delle misure governative adottate in questo delicato momento che stiamo vivendo uno degli obiettivi primari è quello di sorvegliare e presidiare i Centri urbani e le vie di comunicazione, ora pressoché deserti, al fine di preservarli da azioni delittuose poste in atto da criminali intenzionati ad approfittare della situazione.
Ed è proprio in quest’ottica, pertanto, che nei giorni scorsi sono state effettuate operazioni di controllo straordinario del territorio, disposte dal Questore della Provincia di Mantova Paolo SARTORI, allo scopo di contrastare in maniera adeguata i reati che destano maggiore allarme sociale e di aumentare, al contempo, la presenza e la visibilità delle Forze di Polizia sul territorio, rendendo più immediata, in questo delicato periodo che si sta affrontando, la percezione di sicurezza da parte dei cittadini.
Nel corso di queste attività operative di Polizia – realizzate con l’impiego di personale della Questura, del Reparto Prevenzione del Crimine della Polizia di Stato di Reggio Emilia, della Guardia di Finanza, della Polizia Locale di Mantova, della Polizia Stradale e della Polizia Ferroviaria – controlli specifici sono stati effettuati nelle aree del Centro storico del Comune di Mantova, nella prima periferia e nei Comuni limitrofi, con particolare attenzione ai giardini “Viola” – Lungorio, ai giardini “Nuvolari”, ai giardini di viale Piave, in Piazza Cavallotti, in Piazza Don Leoni, nel quartiere Lunetta, nel quartiere Cittadella e nel quartiere Borgo Angeli, nonché in diverse aree di Borgo Virgilio, San Giorgio e Porto Mantovano.
Speciale attenzione è stata riservata, nel corso dei predetti servizi, a quelle zone ove solitamente si registra la presenza di soggetti dediti a furti in esercizi commerciali e su auto in sosta, così come a quelle segnalate per la presenza di attività di spaccio di stupefacenti.
Complessivamente – anche nel corso dei 14 Posti di Controllo effettuati lungo le arterie che conducono in Città – sono stati controllati 2 Esercizi Commerciali autorizzati a rimanere aperti, 179 autoveicoli e 281 persone, di cui 98 con precedenti penali e/o di Polizia; sono state inoltre elevate 11 Contravvenzioni al Codice della Strada.
In questa fase delle attività operative, il Questore Sartori ha quindi adottato i seguenti Provvedimenti:
• 21 Revoche di Permesso di Soggiorno nei confronti di cittadini extracomunitari di varie nazionalità, resisi responsabili di attività delittuose non compatibili con i requisiti richiesti per detenere un titolo di permanenza sul nostro Territorio Nazionale;
• 1 Revoca di Porto d’Arma nei confronti di una persona denunciata per continui maltrattamenti in famiglia. In questo contesto è stato sequestrato un fucile da caccia;
• 9 Fogli di Via Obbligatori a carico di altrettante persone gravate da precedenti penali e di polizia, residenti in Comuni di altra Provincia e senza alcun titolo per permanere sul nostro territorio;
• 14 Avvisi Orali nei confronti di pluripregiudicati sorpresi in atteggiamenti e luoghi sospetti, in relazione ai quali si ha fondato motivo di ritenere che vivano con i proventi dei reati commessi.

“Purtroppo, in questi momenti drammatici che stiamo vivendo vi è ancora qualcuno che non perde l’occasione per approfittarne in modo vergognoso per commettere reati, talvolta ai danni di chi già sta subendo le gravi conseguenze che da tale delicata situazione ne derivano – ha evidenziato il Questore Sartori –. E’ fondamentale, pertanto, che l’impiego e l’operatività delle Forze di Polizia vengano indirizzati prioritariamente a prevenire queste azioni delittuose, affinché la popolazione possa percepirne in modo concreto la vicinanza e sentirsi tutelata sul piano della sicurezza. E proprio in questo contesto ed a questo scopo la collaborazione della cittadinanza è indispensabile: chiunque assista ad episodi o fatti che possono destare il sospetto di trovarsi di fronte alla commissione di reati è invitato a segnalarli immediatamente al numero di emergenza 112, consentendo in tal modo alle Forze dell’Ordine di intervenire con tempestività e efficacia”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Venezia  – “Davide aveva già dato prova di non essere

Nel decreto anticoronavirus potenziata la sospensione dei mutui che partì

“Quella andata in scena ieri è l’ennesima tragicomica consumata sulla

Spesso i genitori si chiedono quando un figlio si possa

E’ ormai divenuta insostenibile e sistemica la CARENZA di posti

È positivo il bilancio del weekend di esodo estivo di

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.