Corona resta in carcere più a lungo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
corona

Il tribunale di Sorveglianza di Milano ha annullato il periodo tra febbraio e novembre 2018 che Fabrizio Corona aveva scontato in affidamento stabilendo che questa volta dovrà scontarli in carcere. Lo conferma il suo difensore Ivano Chiesa. Corona è dietro le sbarre dal 25 marzo scorso. Il tribunale, che dopo l’udienza della scorsa settimana si era riservato, ha accolto dunque la richiesta della procura generale.

“Sono senza parole, certo che impugno”. Questo il commento a caldo del difensore di Corona, l’avvocato Ivano Chiesa dopo la decisione del tribunale di Sorveglianza di Milano. “E’ un provvedimento che non tiene conto delle sentenze di merito di assoluzione già definitive”, conclude.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

In questo periodo sono state stravolte tutte le nostre consuetudini,

“Per sconfiggere la violenza è importante che le donne denuncino

Per contrastare la presenza innaturale di animali selvatici come i

Mai più bambini strappati ai genitori attraverso sistemi basati su

Anaepa Confartigianato Edilizia, le altre Organizzazioni artigiane dell’edilizia, e i

Con la firma di un decreto ad hoc da parte

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.