ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Coronavirus, 55 miliardi nel dl aprile

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
ROMA PALAZZO CHIGI SEDE DEL GOVERNO

FOTO DI © FRANCESCO GARUFI/SINTESI

PALAZZO CHIGI, THE ITALIAN GOVERNMENT BUILDING

Il dl aprile ammonterà a 55 miliardi di euro. Questa l’intesa raggiunta al Mef dopo una lunga riunione durata fino all’1.30 di notte. Il decreto, che dopo il Cura Italia dovrà tornare a dare respiro al Paese, ‘ballava’ tra 53 e 55 miliardi, ma alla fine l’intesa è stata siglata nel segno del massimo sforzo per risollevare l’economia messa in ginocchio dal Covid-19. Non solo.

A quanto apprende l’Adnkronos da autorevoli fonti di governo, nel Def verrà messo nero su bianco lo stop alle clausole di salvaguardia sull’Iva, che per il prossimo anno avrebbero pesato sui conti pubblici per 20,1 miliardi. Dopo una lunga riflessione portata avanti nella notte, sarebbe questo il punto di caduta con cui si arriverà al Consiglio dei ministri, che si sarebbe dovuto riunire a mezzogiorno ma che ora, in attesa di chiudere il testo del Def, rischia di slittare a domani o addirittura a sabato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

La Gronda è un’opera non solo inutile, ma anche dannosa.

trump

Gli americani hanno votato. E lo hanno fatto in una

boldrini

Ho intrapreso un’azione legale contro Matteo Salvini, una causa civile

Fase 3: la cittadina piemontese Cesana ripensa il turismo con

“Se Renzi dichiarasse di non voler più sostenere il governo

Allo studio possibile ricorso anche in Corte Costituzionale Ho dato

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.