Coronavirus e animali domestici, la Liguria raccoglie l’appello: “Non abbandonateli”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
cane

GENOVA – Anche la Liguria accoglie l’appello lanciato il 19 marzo dalla Protezione civile a che i cittadini non abbandonino i propri animali. In Liguria, si legge in una nota di Alisa, ad oggi “non si registrano incrementi dell’inqualificabile fenomeno dell’abbandono di animali, che peraltro costituisce un reato penale”.

“A oggi non vi è alcuna evidenza scientifica che gli animali da compagnia come cani e gatti possano diffondere il nuovo coronavirus – ha detto Roberto Moschi, responsabile del servizio di veterinaria di Alisa -. Per prudenza, si raccomanda comunque di lavare le mani frequentemente con acqua e sapone o usando soluzioni alcoliche anche dopo il contatto con i nostri animali.

Chiunque sia impossibilitato durante l’emergenza Covid-19 a mantenere il proprio animale domestico e a rispettarne il benessere attraverso cure e l’alimentazione e che non sia in condizione, per comprovate necessità, di rispondere alle sue necessità, per esempio in caso di improvviso ricovero in ospedale per malattia Covid-19, può attivare i servizi veterinari pubblici delle Asl che interverranno affinché agli animali sia garantito un adeguato ricovero, seppur temporaneo, fino alla restituzione al proprietario. Il Comune di pertinenza, in collaborazione con i servizi veterinari competenti per territorio, provvederanno al ricovero, alla custodia e all’affido temporaneo: per i cani, presso i canili comunali e, per gli altri animali, in strutture adeguate”.

Anche i servizi di smaltimento di carcasse di animali domestici sono attività indifferibili: “Qualora in questi giorni il vostro amico a quattro zampe dovesse lasciarvi – conclude Moschi -, è possibile contattare i servizi veterinari della Asl di riferimento, che provvederà al ritiro delle spoglie del vostro animale in condizioni di sicurezza”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Sono state completate ieri senza problemi a Brindisi le operazioni

Oggi a Palazzo Strozzi, nel capoluogo toscano, per proporre un

Il ministro dell’Interno è responsabile della tutela dell’ordine e della

L’imputato rischia sei anni di carcere Si sono chiuse ad

Sabato 5 ottobre sarà un momento importante per tutti coloro

Quelli marini sono particolarmente a rischio, ma non si salva

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.