ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Coronavirus, Gallera: allerta potrebbe durare ancora molti mesi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
gallera

Milano  – Le restrizioni scattate per far fronte all’emergenza Coronavirus potrebbero restare in vigore ancora “per molti mesi”. E’ il rischio paventato dall’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, pronto a puntare il dito contro i 50 positivi al Coronavirus sorpresi dalle forze dell’ordine fuori dalle proprie abitazioni e perciò denunciati per violazione della norme previste dai decreti approvati per limitare la diffusione del contagio.

“Stiamo facendo tutti grandi sforzi. O questa battaglia la vinciamo tutti insieme, nessuno escluso, oppure rischiamo di trovarci in ogni momento di nuovo fronte al baratro, a una curva che continua a salire. E purtroppo non potremo allentare l’attenzione per molti mesi”, ha messo in chiaro l’assessore lombardo intervenendo a Mattino 5, su Canale 5.

Lo scenario, ha spiegato Gallera, sarà più chiaro tra qualche settimana: “Se le cose vanno bene ricominceremo, ma dovremo abituarci a un modo di vita un po’ diverso. Finchè non avremo un vaccino, dovremo probabilmente adottare modalità di comportamento a cui non eravamo abituati, adesso però dobbiamo concentrarci nel soffocare il virus. Vinciamo questa battaglia e poi ci concentreremo sul resto”. Una battaglia che si vince limitando al massimo i contatti con altre persone: “Abbiamo bisogno di continuare a stare in casa per evitare che il virus trovi un altro corpo da infettare. Una volta che saremo riusciti a spegnerlo, il rischio che ricominici è altissimo. Abbiamo bisogno di un grande sforzo, nessuno può chiamarsi fuori, nessuno può dire ma tanto lo fanno gli altri. Ognuno di noi deve combattere questa battaglia”. Il rischio, secondo l’assessore lombardo, è che in Italia si ripeta la situazione della Cina, dove ora “ci sono le infezioni di ritorno da parte di persone che arrivano da fuori e riportano il virus che ricomincia a circolare”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Livorno – Aamps comunica alla cittadinanza che in occasione delle

Fine settimana caratterizzato da due appuntamenti appoggiati economicamente dal CIP

“Io penso che la decisione della presidente Casellati sia stato

In tempi di cambiamento epocale può accadere di tutto. Può

Per la prima volta Giancarlo Magalli ha affermato di essere

«Sono giorni che a Chigi e al Nazareno lavorano per

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.