ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish

Coronavirus, i consigli di un nutrizionista per come alimentarsi in quarantena

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
alimenti

Rimanere in quarantena o lavorare da casa rende concreto il rischio di ingrassare. In un’intervista con Radio Sputnik ha parlato di come evitarlo il candidato di Scienze mediche e nutrizionista russo Ivan Alimenko.

Non ingrassare è sempre più facile che poi perdere peso successivamente. Ma come mantenersi in forma rimanendo seduti a casa e avendo costantemente accesso al frigorifero?

È meglio non conservare prodotti che ci possono tentare, non comprare prodotti in eccesso, tenere un diario alimentare e rifiutare spuntini a favore di pasti di alta qualità, afferma il professor Ivan Alimenko.

“Se non siete in quarantena, è meglio recarsi al negozio più spesso e acquistare porzioni limitate, non acquistare in eccedenza, soprattutto i vostri alimenti preferiti. Le persone che conservano prodotti che ci tentano in casa pesano in media nove chilogrammi in più rispetto alle persone che non fanno scorte. È meglio conservare i vostri alimenti preferiti in piccoli volumi, in modo che se succede qualcosa si possa mangiarli in una volta e non rimanere molto turbati”, ha detto Ivan Alimenko.

Tenere un diario del peso e contare le calorie giornaliere aiuterà a non aumentare e mantenere il proprio peso, ha aggiunto il nutrizionista.

“Mediamente servono 2mila calorie al giorno se rimani a casa. Il conteggio, i numeri e la registrazione sono un comportamento da adulto, mentre il consumo compulsivo di cibo e rubare qualcosa sui numeri sono un comportamento da bambino. Tenere un diario alimentare, mangiare ogni tre ore per non accumulare fame e contare le calorie per vedere approssimativamente quanto consumi”, ha detto Ivan Alimenko.

L’Oms non raccomanda “spuntini salutari”, ma pasti completi. Inoltre è importante osservare il regime alimentare.

“Noci, mele, frutta sono una ragione per aumentare di peso, sono ipercalorici e non danno la sensazione di sazietà. Se non beviamo abbastanza liquidi, iniziamo a mangiare troppo. Pertanto, uno spuntino condizionatamente utile può essere un caffè con latte scremato o con dolcificante, se vi piace il dolce. Una bevanda del genere non apporterà molte calorie. Inoltre occorre aggiungere forme di esercizio fisico con la tv accesa e mantenere il buon umore”, ha detto Ivan Alimenko.                                                     fonte https://it.sputniknews.com/mondo/202003158860740-coronavirus-i-consigli-di-un-nutrizionista-per-come-alimentarsi-in-quarantena/

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Dal 1° gennaio è possibile richiedere la Card Over 70

Cisanello, permane il caos parcheggi, almeno secondo il Movimento 5

scalfarotto

Corse clandestine e controllo del territorio da parte dei clan

TERRA DEI FUOCHI: I CARABINIERI DEL NOE DI CASERTA HANNO

toscani

“Il mio rapporto con Luciano Benetton è stato un rapporto

ronzulli

Invece di andare avanti stiamo tornando indietro Ormai le #MAMME

ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.