Coronavirus, il Regno Unito chiude pub, bar e ristoranti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print
jhonson

A seguito di un accordo raggiunto tra le quattro nazioni di cui si compone il Regno Unito, tutti i pub, bar e ristoranti del Paese chiudono dalla sera del 20 marzo per l’emergenza coronavirus. Lo ha annunciato il premier Boris Johnson. E’ stata disposta la chiusura anche di discoteche, teatri, palestre, cinema e locali d’intrattenimento.

Lo stop viene imposto in tutto il Paese e a tempo per ora indeterminato, anche se il governo s’impegna a rivedere la misura restrittiva di mese in mese. Al contempo il premier ha confermato di non voler al momento immobilizzare il sistema dei trasporti, peraltro in via di severa riduzione a Londra, né bloccare i servizi a domicilio. Johnson ha indicato la necessità di un’ulteriore stretta “nell’interazione sociale”, annunciando aiuti molto estesi ai lavoratori e al business, ma insistendo che “le persone” e la loro salute “vengono prima” dell’economia. Sconsigliati pure i raduni in case che il premier ha peraltro ammesso di non potere o voler controllare.

Governo garantisce 80% degli stipendi Il cancelliere dello Scacchiere, Rishi Sunak, ha promesso che il governo garantirà il pagamento dell’80% dello stipendio fino a 2500 sterline al mese a tutti i dipendenti britannici costretti a casa dal coronavirus. “Per la prima volta nella nostra storia” lo Stato interverrà per
contribuire a redditi e salari, ha detto Sunak nella quotidiana conferenza stampa del premier Boris Johnson, annunciando anche un congelamento dell’Iva fino al 30 giugno (30 miliardi), aiuti alle imprese e incrementi allo schema del credito universale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su print

Ti potrebbero interessare

Per dirla parafrasando Sergio Endrigo, il governo appena cominciato è

“È la mia parola d’onore, se ci date una mano

Pochi mesi fa – luglio 2019 – la ex senatrice

Bertin (Ascom Confcommercio Padova): “Grazie alla GDF di Padova per

Intervenendo all’inaugurazione dell’anno accademico dell’università Campus Biomedico, il presidente della

Roma- “E’ importante che superata l’emergenza sanitaria tutte le forze

Chiudi il menu
ArabicEnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.